Home News Res Publica et Societas Inizia la seconda notte per il piccolo Alfie, tradito dagli uomini, ma...

Inizia la seconda notte per il piccolo Alfie, tradito dagli uomini, ma coccolato da Dio. E da mamma e papà

Pubblicità

Alfie è un piccolo miracolo vivente, che ha passato la seconda notte della sua nuova vita abbracciato da mamma e papà, sconfiggendo, con la forza di un leoncino, tutti i suoi nemici, primi fra tutti, i Re Erodi inglesi di questi nostri tempi.

PUOI LEGGERE SUBITO L’AGGIORNAMENTO DEL 25 APRILE MATTINA, ORE 6.20
+++ ore 5.30 del 25 Aprile E’ passata anche la seconda notte di miracolo per il piccolino che ha dormito tra le braccia di mamma e papà. Non solo vogliono uccidere a tutti i costi Alfie Evans – scrive La Nuova Bussola – senza arrendersi di fronte all’evidenza della sua vita che continua pur priva della ventilazione meccanica, confermando in mondovisione che hanno sbagliato, ma i medici dell’Alder Hey Hospital vogliono anche mostrarsi come le vittime della famiglia di un bambino che hanno giudicato, insieme al magistrato Hayden, “inutile”.
Pubblicità

ore 23.00 del 24 Aprile. Dichiarazione dell’ospedale Alder Hey: “Stasera l’Alta Corte ha affermato di nuovo che il miglior interesse di Alfie Evans è continuare con il programma di cure di fine vita proposto dalla equipe medica che lo ha già curato finora.
La nostra priorità dunque è quella di garantire che Alfie riceva le cure che egli merita, per assicurare che gli siano mantenuti in questo tempo comfort, dignità e privacy. Questo include anche lavorare con Thomas e Kate dato che passeranno questo prezioso tempo con lui. Saremo grati del rispetto e della considerazione dimostrata a tutto il nostro staff, ai pazienti e ai familiari che si trovano nel nostro ospedale in questo periodo difficile”.

Alle ore 20.35 di questa sera Thomas, il paPà di Alfie ha dichiarato: “Abbiamo perso ancora, ci hanno negato la possibilità di partire. Alfie è tenuto ostaggio e lo fanno morire di fame”.

 

Il giudice dell’Alta Corte britannica Anthony Hayden, poco prima delle 19 ora italiana, ha chiesto ai medici dell’ospedale Alder Hey di Liverpool di valutare se Alfie Evans può essere riportato a casa dal padre e dalla madre, ma ha escluso la possibilità di un suo trasferimento a Roma o a Monaco. Al termine della nuova udienza per valutare il caso del piccolo inglese di 23 mesi, definito in “stato vegetativo” e affetto da una malattia neurodegenerativa non meglio diagnosticata, il giudice ha anche criticato chi è vicino ai genitori e alimenta in loro “false speranze”. I sanitari dell’ospedale di Liverpool hanno chiesto però “almeno 3-5 giorni per decidere”, e dichiarato che un trasferimento a casa del bimbo al momento è comunque “impossibile per l’ostilita'” dei manifestanti pro-Alfie davanti al nosocomio. “Abbiamo sinceramente paura” ha detto uno dei medici.

Fuori dall’Alder Hey Ospital è comunque già pronto un aeromobile attrezzato con i medici del Bambino Gesù per portarlo in Italia. Anche la diplomazia è al lavoro.

Ed Alfie trascorrerà questa nuova lunga notte coccolato da Dio, dal Suo vitale spirito e dagli abbracci e le carezze di mamma e papà.

Cercheremo di tenervi informati con i vari aggiornamenti che giungono dall’Inghilterra.


.



.
PREGA PER IL PICCOLINO 

Padre Frank Pavone, di Priests for Life, ha composto una preghiera speciale per Alfie Evans, che incoraggia tutti a recitare.

– Preghiera per il piccolo Alfie –

Padre della Vita, Tuo Figlio Gesù Cristo ha distrutto il potere della morte con la sua morte e resurrezione, e ci ha trasformati nel Popolo della Vita. Donaci sempre la forza di difendere la vita ad ogni stadio da tutti gli attacchi che le vengono rivolti.

Oggi preghiamo in particolare per il piccolo Alfie Evans. Signore, Tu gli hai infuso la vita e gli hai donato dei genitori amorevoli che si sforzano in ogni modo di prendersi cura di lui.

Dio potente, rimuovi gli ostacoli che impediscono loro di offrire al figlio l’assistenza che desiderano. Fai svanire la cecità di medici e giudici che fingono di essere Dio e cercano di imporre il loro punto di vista secondo cui la morte sarebbe il miglior interesse di un bambino.

Ferma queste persone sviate nei loro ragionamenti, e apri la strada affinché Alfie possa ricevere le cure mediche e le strutture che i suoi genitori hanno scelto per lui.

Signore, possano l’amore e la vita prevalere per Alfie e per ogni bambino e ogni famiglia in pericolo.

Te lo chiediamo per Cristo Nostro Signore.
Amen.

(Associazione Nazionale Papaboys)

PUOI LEGGERE ANCHE 

Il giudice inglese ha ‘imprigionato’ Alfie. Non lo mandano a Roma, ed a casa fra 3-5 giorni. LIBERATELO!

La notte miracolosa del piccolo Alfie. Gli hanno staccato la spina ieri sera, ma lui respira ancora

Vuoi continuare a lottare insieme al piccolo Alfie? Ecco la preghiera da recitare subito

A cura della Redazione

 

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,916FansLike
17,749FollowersFollow
9,752FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

La rubrica dedicata a Giovanni Paolo II, 9 Luglio 2020

Le frasi più belle di Giovanni Paolo II: il Papa indimenticabile....

La rubrica dedicata a San Giovanni Paolo II Pensieri e parole di Giovanni Paolo II per te ogni mattina... LE FRASI DA LEGGERE OGGI "La pace non...