Home News Ethica et Oeconomia IMPARARE AD AMARSI! E’ uscito il nuovo TUTORIAL PER L’ANIMA di Fra'...

IMPARARE AD AMARSI! E’ uscito il nuovo TUTORIAL PER L’ANIMA di Fra’ Emiliano, sul canale YouTube dei Papaboys

IMPARARE AD AMARSI (a cura di Fra Emiliano Antenucci)

E’ uscita questa sera, martedì 12 gennaio 2021, la nuova puntata dei Tutorial per l’anima, sul canale YouTube della Redazione Papaboys, rubrica settimana di ‘parole nuove’ curata da Fra Emiliano Antenucci, scrittore e Rettore del Santuario della Madonna del Silenzio. E’ il video n.07 dell’originale ed innovativo ciclo di catechesi sperimentato in collaborazione con la redazione di PAPABOYS 3.0.

Ecco il contenuto della nuova puntata!

Ama il prossimo come te stesso, ma se non ti ami, come fai ad amare?

Ci svalutiamo troppo e ci lasciamo anche svalutare, bisogna imparare ad amarsi e anche a perdonarsi. Amarsi è proteggersi, prendersi cura di se, perché “se stessi” alle volte è il primo povero da aiutare ed è il più difficile da aiutare. “Te stesso” è il più grande tesoro che Dio ti ha affidato e non lo puoi sciupare, maltrattare, svalutare. Attenzione amare se stessi è un comando del Signore, ma anche un’insegnamento di vita, non si tratta di egoismo o peggio di egoità, cioè “l’ipervalutazione di sé e delle proprie prerogative che induce il soggetto a parlare continuamente di sé e delle vicende della propria vita come le uniche ad avere un significativo valore”(dal Dizionario di Psicologia di Umberto Galimberti)

Mogol scrive in un suo testo per Battisti: “Amarsi un po/È un po’ fiorire/Aiuta sai/A non morire/Senza nascondersi/Manifestandosi/Si può eludere/La solitudine”

Roberto Benigni in un suo bellissimo monologo dice: “Amarsi è il problema fondamentale dell’umanità. Affrettiamoci ad amare, non ci rimane moto tempo: amiamo sempre troppo poco e troppo tardi, perché al tramonto della vita saremo giudicati sull’amore.”

Riesci a respirare la Luce solo quando passi per l’inferno…

Bisogna imparare ad amarsi, non svalutarsi e non svalutare. Chi svaluta è un frustrato che non ha realizzato i propri sogni. Ognuno di noi è il talento di Dio. Fatti bocciare in “lamentuologia”, perché il lamento è tossico per te e per chi lo riceve. Invece fatti promuovere in “talentuologia”, affinché fai fiorire i tuoi talenti e quelli degli altri. Si nelle scuole al posto di classificare gli alunni in bravi ed asini, dovrebbero far studiare “la talentuologia”. Si, siamo tutti talentuosi, carismatici, ma è una questione di sudore, di tanto sudore. Diceva uno scrittore che il genio è l’uno per cento di genio e il novantanove per cento di sudore.

Caro amico, cara amica la felicità da che cosa dipende?

Dipende se accarezzi la vita, le piccole cose, le relazioni umane, il vento, il mare, il cielo che c’è sempre, anche con le nuvole nere, ma non ti abbandona mai. Se apprezzi ogni istante, ogni momento come dono, come unico e irripetibile. Dai qualità alla tua vita e al tuo tempo, non sciupare vita e tempo, perché sei un capolavoro, un’opera d’arte, uno spartito musicale che emette la sua sinfonia. Non permette a te e nessuno che possa calpestare i tuoi sogni, perché chi ti svaluta è già lui stesso svalutato, non ha realizzato i suoi sogni e molto solo e lo dice a te. Abbracciati, ascoltati, accarezza la tua pelle che profuma delle caratteristiche: la delicatezza, la tenerezza, la dolcezza,

Vogliamo amare il mondo intero, gli altri, ma se non amiamo noi stessi? Non servono 100 anni di psicoanalisi, ma un grande atto di fede e di amore nell’accertare te stesso, la tua storia,la tua famiglia, il tuo passato, le ferite che si sono rinchiuse ma rimangono le cicatrici e sono proprie queste che per un soldato danno forza alla vita, ricordati sei un guerriero di luce, sei combattente , non ti arrendere anche se ai il vento contro e solo per avere più forza per andare avanti. I nemici sono i facilitatori della nostra crescita umana e persino della nostra salvezza. Non ho studiato psicologia, ma nella strada della vita dove s’impara l’arte dell’incontro, l’arte della saggezza di vivere e l’arte di essere persone migliori o peggiori. La strada è maestra e t’insegna la libertà o le sbarre, la prudenza o la follia… on the road incontro il povero malconcio, la zingara con gli occhi belli, l’ubriaco che si è bevuto la sua vita tutto nelle sue bottiglie di vino, l’indifferente che corre e non si ferma

Carmen Consoli canta: “Guarda l’alba che ci insegna a sorridere, quasi sembra che ci inviti a rinascere. Tutto inizia, invecchia, cambia forma. Amore, tutto si trasforma, persino il dolore più atroce si addomestica”.

VUOI VEDERE LA PRODUZIONE? ECCOLA, sul canale You Tube della Redazione Papaboys

Per iscriverti gratuitamente al canale You Tube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.

Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

 

Consigli per imparare ad amarsi:

  1. Imparare a stare da soli (c’è un principio: “chi non riesce a stare da solo, non riesce a stare neanche in compagnai”) “La prima qualità dell’Amore è la forza…ma per essere forti occorre amare se stessi; per amare se stessi bisogna conoscersi in profondità, sapere tutto di sé, anche le cose più nascoste, le più difficili da accettare”.(Susanna Tamaro)
  2. Fare tacere il proprio giudice interiore è una delle condizioni per coltivare la propria autostima.(Marie-Laure Cuzacq)
  3. Non bisogna occupare e non invadere il nostro spazio mentale. (Lo spazio psicologico è una sala d’attesa,un palazzo mentale in cui rifugiarci per riflettere, guarire e adottare nuovi punti di vista, un angolo della mente È il tempo che ci prendiamo per elaborare gli insuccessi, gli errori o le delusioni, per capire cosa possiamo imparare da queste esperienze. Significa essere capaci di dare forma a una serie di dimensioni che popolano la nostra stanza della guarigione, affinché sia veramente efficace.
  4. Quando ho cominciato ad amarmi davvero, mi sono liberato di tutto ciò che non mi faceva del bene: cibi, persone, cose, situazioni e da tutto ciò che mi tirava verso il basso allontanandomi da me stesso, all’inizio lo chiamavo “sano egoismo”, ma oggi so che questo è amore di sé. (Charlie Chaplin)

IMPARARE AD AMARSI
IMPARARE AD AMARSI

Imparare ad amarsi – Ornella Vanoni, Bungaro, Pacifico

Giorno per giorno

Senza sapere

Cosa mi aspetta

Non è in mio potere

Gioia e tristezza

Sempre davanti

Stanze vicine

Comunicanti

E in fondo sentire che niente finisce mai

È un tempo infinito il presente

Non passerà

Bisogna imparare ad amarsi in questa vita

Bisogna imparare a lasciarsi quando è finita

E vivere ogni istante fino all’ultima emozione

Così saremo vivi

Gabbia di ossa

Libero il cuore

Hai preso dolcezza

Da ogni dolore

Conservo l’infanzia

La pratico ancora

E la seduzione mi affascina sempre

E in fondo sentire che esisti, felicità

Abbracciami ancora una volta

Mi basterà

Bisogna imparare ad amarsi in questa vita

Bisogna imparare a lasciarsi quando è finita

E vivere ogni istante fino all’ultima emozione

Così saremo vivi

Bisogna imparare ad amarsi

Bisogna imparare a lasciarsi

Bisogna imparare ad amarsi

A perdonarsi

Giorno per giorno

Senza sapere

Cosa mi aspetta

Ma voglio vedere

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,052FansLike
20,431FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Preghiera d’Emergenza' di Madre Teresa di Calcutta

Recita la potente ‘Preghiera d’Emergenza’ di Madre Teresa di Calcutta, per...

Di fronte alle innumerevoli problematiche che di frequente assediavano la vita di Madre Teresa di Calcutta, la santa pensò di inventarsi un modo di...