Home News Caritas et Veritas Il preziosissimo sangue di Gesù, un vero arricchimento per l'anima!

Il preziosissimo sangue di Gesù, un vero arricchimento per l’anima!

S. Geltrude nelle sue ammirabili estasi vide scorrere, dalle santissi­me piaghe di Gesù, come un fiume larghissimo, il Sangue divino che feconda la Chiesa.

Tutte le virtù che adornano le anime, per essere meritevoli di vita eterna devono trarre splendore da questo Sangue. Come infatti potrebbe un’anima meritare qualcosa se Gesù non avesse sparso il suo Sangue?

Le nostre preghiere non salirebbero al cielo e le nostre penitenze non sarebbero gradite a Dio, se non fossero avvalorate da questo Sangue sparso per noi. E come il sole dà luce a tutta la terra e tutto vivifica, e senza di esso non vi sarebbero che tenebre, così le anime, senza questa sorgente di luce e di vita eterna sarebbero nelle tenebre e nell’impossibilità di meritare anche il più piccolo dono dal Signore.

Sangue di Gesù
Sangue di Gesù

L’umiltà sarà esaltata grazie al Sangue che Gesù ha sparso in mezzo a mille umiliazioni.

La pazienza verrà coronata in cielo grazie ai patimenti che Gesù ha sopportato versando il suo Sangue per noi. La purezza risplende grazie a questo Sangue e l’anima che la possiede è simile, già in questa vita, agli angeli dei cielo grazie all’Agnello immacolato che si è sacrificato sulla croce. La carità, poi, grazie a questo Sangue si infiamma e rende l’anima gradita a Dio per quell’amore ardentissimo di Gesù che nel suo Sangue ci ha redenti.

Oh Sangue benedetto, fa che tutti conoscano quale tesoro incompa­rabile si racchiude in te!

Un piccolo Fioretto Recita cinque volte il “Padre nostro” in onore delle cinque piaghe di Gesù.

Nella vita della carmelitana Margherita da Beaume, l’apostola della devozione a Gesù Bambino, si legge che spesso vedeva il Sangue di Gesù nelle anime. Queste anime ne erano così abbellite e nobilitate che Margherita non tollerava che qualcuno ricevesse dei rimproveri, anche giusti, tanta era la riverenza che nutriva verso ogni anima, anche se colpevole, per il Sangue di Gesù che in essa scorgeva.

Suor Benedetta d’Egershelm dopo la Comunione sentiva spesso il Sangue di Gesù scorrere nella sua gola. Questo Sangue bruciava in lei ogni residuo di peccato fino a renderla un purissimo vaso di santità.

Padre nostro, che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano, e rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male. Amen.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità

I nostri social

9,915FansLike
17,749FollowersFollow
9,750FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Proseguono-senza-sosta-le-ricerche-di-Gioele-Mondello

«Il piccolo Gioele potrebbe non essere sparito qui». L’angoscia dei soccorritori...

E Gioele? Che ne è di lui? Che fine ha fatto questo bambino di 4 anni che con ogni probabilità era con lei? Morto...