Home News Sancta Sedes Il Papa: Gesù continua a pregare per noi anche oggi mostrando al...

Il Papa: Gesù continua a pregare per noi anche oggi mostrando al Padre le sue piaghe

foto.pope23CITTA’ DEL VATICANO – Gesù continua a pregare e a intercedere per noi, mostrando al Padre il prezzo della nostra salvezza: le sue piaghe. E’ quanto ha detto Papa Francesco durante la Messa a Santa Marta nel giorno in cui la Chiesa celebra i Santi Simone e Giuda Taddeo, Apostoli. Al centro dell’omelia è stato il brano del Vangelo in cui Gesù passa tutta la notte pregando il Padre prima di scegliere i dodici Apostoli: “Gesù sistema la sua squadra” – sottolinea il Papa – e subito dopo è attorniato da una grande moltitudine di gente “venuta per ascoltarlo ed essere guarita” perché “da Lui usciva una forza che guariva tutti”. Sono i “tre rapporti di Gesù” – osserva Papa Francesco – “Gesù con il Padre, Gesù con i suoi Apostoli e Gesù con la gente”. Gesù pregava il Padre per gli Apostoli e per la gente. Ma ancora oggi prega: “E’ l’intercessore, quello che prega, e prega Dio con noi e davanti a noi. Gesù ci ha salvati, ha fatto questa grande preghiera, il suo sacrificio, la sua vita, per salvarci, per giustificarci: siamo giusti grazie a Lui. Adesso se n’è andato, e prega. Ma, Gesù è uno spirito? Gesù non è uno spirito! Gesù è una persona, è un uomo, con carne come la nostra, ma in gloria. Gesù ha le piaghe sulle mani, sui piedi, sul fianco e quando prega fa vedere al Padre questo prezzo della giustificazione, e prega per noi, come se dicesse: ‘Ma, Padre, che non si perda, questo!’”.

Gesù “ha la testa delle nostre preghiere” perché “è il primo a pregare” e come “nostro fratello” e “uomo come noi” intercede per noi:
“In un primo tempo, Lui ha fatto la redenzione, ci ha giustificato tutti; ma adesso, cosa fa? Intercede, prega per noi. Io penso cosa avrà sentito Pietro quando lo ha rinnegato e poi Gesù ha guardato e ha pianto. Ha sentito che quello che Gesù aveva detto era vero: aveva pregato per lui, e per questo poteva piangere, poteva pentirsi. Tante volte, tra noi, ci diciamo: ‘Ma, prega per me, eh?, ne ho bisogno, ho tanti problemi, tante cose: prega per me’. E quello è buono, eh?, perché noi fratelli dobbiamo pregare gli uni per gli altri”.
Il Papa esorta a chiedere: “Prega per me, Signore: Tu sei l’intercessore”: “Lui prega per me; Lui prega per tutti noi e prega coraggiosamente perché fa vedere al Padre il prezzo della nostra giustizia: le sue piaghe. Pensiamo tanto a questo, e ringraziamo il Signore. Ringraziamo per avere un fratello che prega con noi, e prega per noi, intercede per noi. E parliamo con Gesù, diciamogli: ‘Signore, Tu sei l’intercessore, Tu mi hai salvato, mi hai giustificato. Ma adesso, prega per me’. E affidare i nostri problemi, la nostra vita, tante cose, a Lui, perché Lui lo porti dal Padre”.

Il servizio è di Sergio Centofanti per la Radio Vaticana

 IL VIDEO CON LA SINTESI DELL’OMELIA DI QUESTO LUNEDI’

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus rende difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,882FansLike
17,104FollowersFollow
9,607FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

San Luigi Scrosoppi, Fondatore

Il Santo di oggi 3 Aprile 2020 San Luigi Scrosoppi, Sacerdote...

Oggi la Chiesa ricorda San Luigi Scrosoppi (Sacerdote) Luigi Scrosoppi fu un sacerdote italiano, fondatore della congregazione delle Suore della Provvidenza di San Gaetano da...