Home News Caritas et Veritas I privilegi dello scapolare del Carmine. Da oltre 7 secoli, protezione per...

I privilegi dello scapolare del Carmine. Da oltre 7 secoli, protezione per chi lo indossa

Da oltre sette secoli i fedeli portano lo Scapolare del Carmine per assicurarsi la protezione di Maria in tutte le necessità della vita, e, in particolare, per ot­tenere mediante la sua intercessione, la salvezza eterna e una sollecita liberazione dal Purgatorio. La promessa di queste due grazie – dette appunto privilegi dello Scapolare – sarebbe stata fatta dalla Ma­donna a San Simone Stock e a papa Giovanni XXII. Diciamo sarebbe perché le visioni non sono provate storicamente. Ma la fiducia dei fedeli, più che nelle visioni e nei racconti storicamente non accertati, e tuttora oggetto di attenta ricerca, trova un saldo fondamento nella dottrina della Chiesa. La Madonna, secondo il piano di Dio, è associata strettamente a Cristo in tutta l’opera della salvezza, e ora, anche in cielo, con la sua molteplice intercessione, continua a ottenerci la grazia della vita eterna (LG n.62).

L’intervento della Madonna in favore degli uo­mini non oscura, né diminuisce l’unica mediazione di Cristo, ma ne mostra l’efficacia, perché è frutto della sovrabbondanza dei meriti del Salvatore. Perciò la Chiesa non dubita di riconoscere apertamente questa fun­zione subordinata di Maria… che opera affinché i fedeli sostenuti da questo materno aiuto, siano più intimamente uniti con il Mediatore e Salvatore (ibidem). Chi indossa lo Scapolare, mette la sua vita al ser­vizio della Madonna, si lega a lei con un vincolo di amore, e può stare certo che in lei troverà protezione e aiuto nei momenti difficili, specialmente nella solu­zione dei problemi più importanti: quello della salvez­za eterna e della sollecita liberazione dal Purgatorio.

Lo Scapolare non è un talismano o qualcosa di ma­gico, che produce automaticamente determinati effetti.

I privilegi dello Scapolare sono grazie e favori che la Madonna ottiene da Cristo Signore per i suoi figli de­voti, come premio della loro dedizione generosa. Consideriamo questi privilegi un po’ più detta­gliatamente, per chiarire meglio le idee e dissipare eventuali equivoci.

scapolare carmine
scapolare carmine

LA SALVEZZA ETERNA

La prima grazia che i devoti dello Scapolare spe­rano di ottenere con la protezione della Madonna è appunto quella di salvarsi. Non si tratta di cosa di poco conto – osservava Pio XII – ma dell’acquisto della vita eterna in virtù della tradizionale promessa della beatis­sima Vergine, si tratta dell’impresa più importante e del modo più sicuro di attuarla. Secondo l’insegnamento della Chiesa, la salvezza eterna è frutto della fedeltà dell’uomo alla Parola di Dio e della sua collaborazione alla grazia divina. Sa­rebbe erroneo e pericoloso ritenere che, per salvarsi, sia sufficiente portare lo Scapolare, senza nessuna preoccupazione di vivere la fede e l’amore. Chi indossa lo Scapolare, deve impegnarsi in una condotta esemplare, nel fedele compimento dei suoi doveri e nel sevizio della Chiesa. Sono queste le buo­ne opere che meritano la vita eterna.

Lo Scapolare non garantisce interventi miracolosi da parte della Madonna per salvare chi volontaria­mente persiste nel peccato, ma assicura un’assistenza continua a quanti si sforzano di convertirsi dal pec­cato e di perseverare nel bene. Esso offre la certezza di veder coronati dal successo i propri sforzi, per l’aiuto materno di Maria. Pio XII, nel discorso cele­brativo del VII Centenario dello Scapolare nel 1951, diede questa magnifica testimonianza: Quante anime buone hanno dovuto, anche in circostanze umanamente disperate, la loro suprema conversione e la loro salvezza eterna allo Scapolare che indossavano! Quanti inoltre, nei pericoli del corpo e dell’anima, hanno sentito, grazie ad esso, la protezione materna di Maria! La devozione allo Scapolare ha fatto riversare su tutto il mondo fiumi di grazie spirituali e temporali.

Vuoi acquistare lo Scapolare del Carmine?
.

 

IL “PRIVILEGIO SABATINO”

La devozione allo Scapolare si è diffusa nella Chiesa anche per la fiducia che i fedeli hanno avuto di essere aiutati dalla Madonna non solo in vita, ma anche al più presto, dopo la morte, specialmente nel giorno a lei dedicato, il sabato. Per questo si parla di privilegio sabatino. Simile privilegio, attribuito a papa Giovanni XXII, venne approvato e saggiamente in­terpretato da molti pontefici. Papa Roncalli – in un discorso del 1959 – parlò del privilegio sabatino, così prezioso, così caro a coloro che portano lo Scapolare di Nostra Signora del Carmelo. Il Papa stesso lo portava. Pio XII assicura i devoti dello Scapolare che la piissima Madre non tralascerà d’intervenire con la sua preghiera a Dio perché i suoi figli, che espiano nel Pur­gatorio i loro peccati, raggiungano al più presto la patria celeste, secondo il così detto privilegio sabatino traman­dato dalla tradizione. Il sabato, come giorno di liberazione dal Purga­tono, non è un dato assoluto, ma punto di riferi­mento, un giorno privilegiato. La Madonna inter­verrà al più presto, tenuto conto del disegno di Dio.

La liturgia stessa esprime questa fede della Chiesa nel­l’intervento di Maria in favore delle anime del Pur­gatorio, invocandola, nella Santa Messa, per parenti, amici e benfattori defunti. I devoti dello Scapolare con­fidano in un particolare e più sollecito intervento della Vergine, alla quale si sono consacrati, dedican­dole tutta la loro vita. La stessa devozione allo Scapolare, vissuta nella sua pienezza, come realizzazione della vita cristiana nell’imitazione e sotto la protezione di Maria, puri­fica dall’affetto al peccato, e crea le migliori disposi­zioni per ottenere la misericordia di Dio e la libera­zione dal Purgatorio. Più recentemente, grazie a una conoscenza più profonda della nostra tradizione, frutto della ricerca e del processo di rinnovamento in tutta la Chiesa, si è cambiata l’impostazione della religiosità popolare e, perciò, della devozione dello Scapolare.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità

I nostri social

9,915FansLike
17,749FollowersFollow
9,750FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Medjugorje

Ogni giorno una lode a Maria 10 agosto 2020. Dove c’è...

Una lode a Maria 10 agosto 2020. Dove c'è l'odio Maria porta l'amore Tu sei, o Vergine Madre di...