I bambini del Dispensario S. Marta attendono con trepidazione la visita di Papa Francesco

Vaticano, i primi santi di papa FrancescoCITTA’ DEL VATICANO –  Papa Francesco visiterà questa mattina di sabato il Dispensario pediatrico “Santa Marta” in Vaticano. Quindi, in Aula Paolo VI, incontrerà i bambini assistiti dal Dispensario con le loro famiglie e i volontari che, ogni giorno, prestano servizio nella struttura caritativa affidata alle Figlie della Carità di San Vincenzo de’ Paoli. Benedetto XVI aveva visitato il Dispensario il 30 dicembre del 2005. 

La comunità del Dispensario Santa Marta aspetta con trepidazione l’incontro con Papa Francesco. Un gesto che conferma l’amore che i Pontefici hanno sempre nutrito verso questa opera di carità in Vaticano, voluta oltre 90 anni fa da Benedetto XV. A riassumere i sentimenti che hanno nel cuore i bambini, i loro genitori come anche i volontari è suor Antonietta Collacchi, responsabile del Dispensario:

“Dentro ognuno di noi c’è tanta gioia e tanta allegria, perché è un evento grande: un evento grande per noi, perché sappiamo quanto i poveri stanno a cuore a Papa Francesco. Noi li serviamo tutti i giorni, veramente serviamo la Carne di Gesù. Sarà bello per lui stare così in mezzo a noi, in mezzo ai bambini che ama tanto. Papa Francesco trasmette soprattutto serenità, il suo sorriso ti appaga, ti rende veramente felice!”.

Attualmente sono 270 le famiglie accolte a “Santa Marta”. Nell’anno in corso si sono registrate più di 3.500 visite mediche al Dispensario. I bambini accolti e curati nella struttura provengono da tutti i continenti. I medici volontari che prestano servizio sono 22, a loro si affiancano altri 25 volontari. Un’opera silenziosa che cerca di “fare bene il bene”, come diceva San Vincenzo de’ Paoli. La testimonianza di Javier Lièvano, colombiano, da 12 anni collaboratore del Dispensario:

“Sembra che sia un’opera silenziosa, però il Dispensario è conosciuto tra tutti i nostri amici, le nostre famiglie, che vengono qui a bussare alla porta. Il Dispensario ha aiutato migliaia di bambini e di famiglie. Quindi, questa è una cosa magnifica! E’ una cosa importante per noi poter raggiungere tutte queste famiglie, anche se altri magari non ci conoscono… Però, piano piano, ci conosceranno!”.

Al Dispensario, i volontari sono soliti affermare che “non solo danno ma ricevono anche”. Per tutti il servizio a “Santa Marta” è un’esperienza intensa di amore al prossimo bisognoso. D’altro canto, Papa Francesco è un esempio da seguire anche per i medici, come sottolinea il pediatra Gennaro Viviano:

“Papa Francesco è l’immagine quotidiana di quello che un medico dovrebbe fare. Quello che cerchiamo di fare noi, col suo esempio, è mettere in pratica questo comportamento”.

Le testimonianze ed il servizio sono di Alessandro Gisotti della Radio Vaticana (anche in file audio):RealAudioMP3

 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome