HomeMedjugorjeGesù è oggetto del più incondizionato amore e dell’odio più implacabile?

Gesù è oggetto del più incondizionato amore e dell’odio più implacabile?

Il pensiero di Padre Livio tratto da Radio Maria

Riportiamo con piacere questa bellissima riflessione di Padre Livio Fanzaga…

Gesù è la Persona più amata, ma anche la più avversata

(Fonta radiomaria.it) – Caro amico, quando il bambino Gesù fu portato al Tempio per essere consacrato al Signore, come avveniva per ogni primo maschio ebreo, il vecchio Simeone, mosso dallo Spirito Santo, ha pronunciato parole profetiche che, a due millenni di distanza, stupiscono per come si sono realizzate:

Questo Bambino è qui per la caduta e la risurrezione di molti in Israele e come segno di contraddizione…affinché siano svelati i pensieri di molti cuori” ( Lc 2, 34-35). Ciò che colpisce nel destino misterioso di questo bambino è il fatto che l’umanità si sarebbe divisa nei suoi confronti.

Si tratta di una contrapposizione profonda che attraversa la storia, coinvolgendo ogni uomo personalmente. Non siamo di fronte a una semplice diversità di opinione nei suoi riguardi, ma a una decisione radicale che ognuno è chiamato a prendere e che tocca il senso della sua vita.

È impressionante constatare come, fin dall’inizio, gli uomini si siano divisi in due schieramenti opposti nei confronti di Gesù e come questa diversa scelta di campo non abbia fatto che radicalizzarsi lungo il corso dei secoli.

Gesù, fin dalla sua venuta nel mondo, ha diviso l’umanità, benché la sua accorata preghiera, nella notte in cui fu tradito, sia stata rivolta al Padre perché tutti fossero una cosa sola. Gesù è stato l’uomo più amato e più odiato durante la sua breve apparizione sulla terra, ma stupisce il fatto che, anche oggi, sia oggetto del più incondizionato amore e dell’odio più implacabile.

Vostro Padre Livio

L’uomo senza Dio – Editoriale

Redazione Papaboys

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita