Flavio Goffo, nome in codice “Il capitano”, ci racconta la sua Gmg a Rio

557027_510630002341308_959665761_nPIOVE DI SACCO (Veneto) – Ebbene sì.. il capitano, al secolo Flavio Goffo, e’ stato alla Gmg di Rio de Janeiro. Dopo i molti viaggi internazionali al seguito di Benedetto, questo papaboys di età matura, ma dal cuore giovanissimo, non è voluto mancare al primo appuntamento internazionale di Papa Francesco. Ecco la sua testimonianza:

“Che posso dire…. la Gmg e ‘stata straordinaria, spettacolare, suggestiva, stratosferica! Portero’ sempre nel cuore la marea di gente vista in Copacabana, la grande atmosfera della veglia e la commozione e la grande partecipazione alla Messa finale con i tremilioni e piu’ di persone, una marea infinita fra la strada, la spiaggia ed il mare. Mi e’ piaciuta la semplicita’ di Papa Francesco, il suo essere vicino alla gente, anche con un sorriso od un normalissimi gesto di considerazione e di affetto; bello, molto toccante anche l’intervento finale del cardinal Rjlko che ha ricordato come questa giornata sia stata fortemente voluta da Papa Benedetto ed il grande applauso di tutti noi e del Papa stesso,  nei confronti del predecessore: un applauso sincero ed affettuoso a dimostrazione di come il mondo dei giovani e del cattolicesimo ricorda ancora questo grande Pontefice, sempre presente nel mio cuore e nei nostri cuori. Toccante e ‘curiosa’, vista la serietà dell’argomento e l’esuberanza dei giovani la partecipazione seria, compatta e sincera della veglia, altro che bigottismo! Ecco…. penso a tante persone che frequentano le parrocchie o ad altre situazioni vicine alla Chiesa dove spesso regna il bigottismo; qui’ a Rio c’e’ stato invece un accavallarsi di emozioni e situazioni che sicuramente tutti si porteranno nei propri paesi e sara’ per tutti motivo di far crescere altre persone nella fede e nella testimonianza. Sono felice per quelli che hanno partecipato per la prima volta, per me e’ stata la quarta giornata ed ogni volta ho vissuto un’emozione diversa, particolare ed intensa. Le parole di Francesco mi aiuteranno a vivere la vita pensando ai valori e non a tante stupidaggini che il mondo attuale ci fa vedere. Mi porterò – come in tante altre occasioni dove ho seguito il Papa – la moltitudine e lo sventolio delle bandiere che rappresentano ovviamente il mondo. Ringrazio Dio che mi ha dato questa opportunità di conoscere, anche tramite questa esperienza in Brasile, altre situazioni di vita e poi voglio anche ringraziare Dio perchè ci ha dato questo Papa in questo contesto storico: si vede proprio che c’e’ la mano dello Spirito Santo!

1011375_556461741066164_1317477819_n

 

Ci sarebbe da scriverne di cose, ma penso che poi alla fine le emozioni, la fatica del viaggio, i momenti con altre persone e tutto il resto, me li porterò sempre nel cuore: basti pensare che ogni volta che i ricordi della gmg mi tornano alla mente sembra che si muova dentro di me qualcosa di speciale. Ed allora di nuovo ringrazio Dio che negli ultimi 35 anni ci ha dato dei grandi Pontefici e dunque – malgrado spesso sia difficile seguire gli insegnamenti e viverli – almeno cerchiamo di  metterci il massimo impegno per far si’ che tutto questo tesoro non venga buttato via. Ringrazio il Presidente Daniele Venturi che mi ha dato questa opportunità e spero di cuore che anche voi lettori, possiate partecipare a questi grandiosi appuntamenti augurandovi sin da ora con tutto il cuore di poter vedervi a …. Cracovia nel 2016!  Ciao a tutti,  il Capitano

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome