E se si sconfiggesse la disoccupazione giovanile con tirocini all’estero?

ROMA – Giovani, tirocini e mobilità: ANG presenta i risultati del progetto sperimentale “Safari Job” “Oltre 2.200 giovani, diplomati o laureati, hanno fatto domanda di partecipazione, 314 hanno effettivamente concluso tutte le fasi del progetto ed hanno usufruito di un tirocinio lavorativo all’estero di durata compresa tra 16 e 24 settimane in 7 Paesi dell’Unione europea tra gennaio 2012 e settembre 2013.

Nel 2011, l’Inps Gestione Dipendenti Pubblici, in cooperazione con l’Agenzia Nazionale per i Giovani e con il supporto tecnico di Eurodesk Italy, ha promosso il progetto SafariJob – Tirocini formativi all’estero, con lo scopo di fornire ai giovani partecipanti un’esperienza formativa in un Paese dell’Unione europea di lingua francese, inglese, spagnola e tedesca, che permettesse loro di confrontarsi con il mondo del lavoro, valorizzarne la crescita umana, sociale e professionale. Questo primo esperimento di politiche attive per una maggiore occupabilità dei giovani, si inserisce all’interno degli attuali e futuri percorsi europei di mobilità educativa transnazionale, rientrando nelle direttive espresse dall’iniziativa faro della Strategia Europa 2020 “Gioventù in Movimento”. Conclude la nota

Guarda il video che riassume il progetto.

www.safarijob.it

Ufficio Comunicazione Agenzia Nazionale per i Giovani
[email protected]

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome