Gesù ci dice spesso e volentieri che Dio è il Padre buono che ci Ama. Capito?

Gesù ha soprattutto parlato di Dio. Sovente noi ci facciamo una strana idea di Dio: lo pensiamo un Essere Onnipotente, ma lontano. Una specie di Re dell’Universo, così potente che non gli si può sfuggire. O peggio, un Giudice severo.

Gesù-con-bimbo.bmp

Gesù insegna che DIO È IL PADRE BUONO CHE CI AMA.

Dio si comporta con noi come un innamorato. Egli si preoccupa delle persone che ama, ci conosce, vuole il nostro bene, e ci dà tutto.

San Giovanni, che ha capito bene il Messaggio di Gesù, scrive: « Non siamo noi che abbiamo amato Dio, ma è Dio che ha amato noi! » (1 Giovanni 4,10). E Gesù stesso: « Se voi, cattivi come siete, sapete provvedere ai vostri figli, quanto più il vostro Padre che è nei cieli! » (Matteo 7,11).

La cosa più esplosiva che Gesù ha detto è che IL PADRE CI CHIAMA A SÉ, A CONDIVIDERE LA SUA FELICITÀ.

Gesù usa parole semplici, ma espressive: siamo chia­mati a vivere per sempre nella Casa del Padre, cam­miniamo in una speranza fatta di gioia. Ascoltiamolo: « Non si turbi il vostro cuore. Credete in Dio, credete anche in me. Nella casa di mio Padre c’è posto per tutti. Io vado a preparare il posto per voi, e verrò di nuovo a prendervi con me, affinché dove sono io, siate anche voi » (Giovanni 14,1-3).

Siamo chiamati a partecipare alla vita stessa di Dio!

Il cristiano ha capito che Dio non è un Essere solitario: DIO È VITA ED AMORE!

Gesù ci ha svelato qualcosa del Mistero di Dio. Noi esprimiamo la Vita intima di Dio con le parole stesse del Vangelo: siamo chiamati a vivere « Nel nome del Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo (Matteo 28,19).

LEGGI SUL VANGELO
Matteo cap. 6,1-18 Gesù ci propone un nuovo rapporto con Dio.
Elemosina orazione e digiuno. – 1« Guardatevi dal praticare la vostra giustizia davanti agli uo­mini, per essere vedu­ti da loro, altrimenti non avrete ricompensa dal Padre vostro che è nei cieli. 2Quando adun­que tu fai elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fan­no gli ipocriti nelle si­nagoghe e nelle strade, per essere onorati da­gli uomini. In verità vi dico, han (già) ricevuto la loro ricompensa. 3Ma quando fai l’elemosina, non sappia la tua sini­stra quel che fa la tua destra, 4affinché la tua elemosina rimanga in segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, te ne darà la ricom­pensa ». 5« E quando pregate, non fate come gl’ipocri­ti, i quali hanno piace­re di pregare in piedi nelle sinagoghe o sugli angoli delle piazze: per essere veduti dagli uo­mini. In verità vi dico, han (già) ricevuto la lo­ro ricompensa. 6Ma tu, quando vuoi pregare, entra nella tua came­ra, chiudi la porta e prega il Padre tuo che è nel segreto; e il Pa­dre tuo, che vede nel segreto, te ne darà la ricompensa. 7E quando pregate, non moltiplica­te vane parole, come i pagani, che credono di essere esauditi a forza di parole. 8Non siate simili a loro, poiché il Padre vostro sa di che cosa avete bisogno, pri­ma che gliela chiedia­te. 9Voi dunque pregate così: Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome; 10venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, co­me in cielo, così in ter­ra. 11Dacci oggi il no­stro pane quotidiano, 12e rimetti a noi i no­stri debiti, come anche noi li rimettiamo ai no­stri debitori; 13e non c’indurre in tentazione, ma liberaci dal male ». 14« Perché se perdona­te agli uomini i loro falli, il vostro Padre ce­leste perdonerà anche a voi; 15ma se voi non perdonate agli uomini, nemmeno il Padre vo­stro vi perdonerà i vo­stri peccati. 16Quando poi digiunate, non pren­dete un’aria melanconi­ca, come gl’ipocriti, i quali sfigurano la loro faccia, per mostrare al­la gente che digiunano. In verità vi dico che han (già) ricevuto la lo­ro ricompensa. 17Ma tu, quando digiuni, profu­mati il capo e lavati la faccia, 18per non mo­strare agli uomini che tu digiuni, ma al Pa­dre tuo, che è nel se­greto; e il tuo Padre, che vede nel segreto, te ne darà la ricompensa ».

GESU'CON

Luca, cap. 11,1-4 La preghiera cristiana.
La preghiera cristiana. – 1Gesù si trovava un giorno in una certa lo­calità e stava pregando. Quando ebbe terminato (la sua orazione), uno dei discepoli gli disse: « Signore, insegnaci a pregare. come ha inse­gnato Giovanni ai suoi discepoli. 2Egli disse lo­ro: « Quando pregate, dite: Padre, sia santifi­cato il tuo nome: venga il tuo regno; 3dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano; 4e rimetti a noi i nostri peccati, per­ché anche noi rimettia­mo a chiunque sia nostro debitore, e non c’in­durre in tentazione ».

Luca cap. 12,22-34 Fiducia nella Provvidenza di Dio.
Fiducia nella Provvi­denza. – 22Disse poi ai suoi discepoli: « Perciò dico a voi: Non vi preoc­cupate per la vostra vi­ta, che cosa mangerete, né per il vostro corpo, di che vi vestirete; 23per­ché la vita vale più del nutrimento, e il corpo (più) del vestito. 24Os­servate i corvi: non seminano né raccolgono, e non hanno né dispensa, né granaio, e Dio li nu­tre. Or, quanto più de­gli uccelli valete voi! 25Chi di voi, per quanto pensi e ripensi, può au­nentare d’un sol cubito la sua vita? 26Se dunque siete impotenti di fronte alle più piccole cose, per­ché vi preoccupate delle altre? 127Considerate co­me crescono i gigli: non lavorano, né filano; ep­pure io vi dico che nem­meno Salomone, in tutta la sua gloria, fu mai vestito come uno di loro. 28Se dunque Dio rive­ste così l’erba che oggi è nei campi e domani si getta nel forno, quanto più (vestirà) voi, gente di poca fede! 29Or, voi non state a cercare che cosa mangerete, né cosa berrete; non agitatevi l’animo, 30perché sono le genti di questo mondo che vanno in cerca di tutte queste cose: ma il Padre vostro sa che ne avete bisogno. 31Cerca­te piuttosto il suo regno e il resto vi sarà dato in più. 32Non temere, piccolo gregge, perché è piaciuto al Padre vostro di dare a voi il regno. 33Vendete quello che possedete e datelo in elemosina. Fatevi delle borse che non si consu­mano, un tesoro inesau­ribile nel cielo, dove nessun ladro può arriva­re, e non c’è tignola che roda; 34perché dov’è il vostro tesoro, là sarà pure il vostro cuore ».

Redazione Papaboys (Fonte www.preghiereagesuemaria.it – Perche’ sei cristiano – GESU’ CI PARLA DI DIO)

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome