Dove è sepolto San Giuseppe? Ecco l’indizio lasciato da una mistica

Si dice che, da qualche parte a Betlemme, sia sepolto il corpo di un uomo di oltre duemila anni. Ancora intatto e incorrotto, congelato nel tempo. E potrebbe appartenere a San Giuseppe, marito di Maria e padre adottivo di Gesù.

Se questo è vero, in mezzo a tanti dubbi, mancanza di fede e immoralità, questa bellissima scoperta potrebbe essere la nostra fenice. Ma da dove vengono gli indizi per portare alla luce questa gemma nascosta?

San Giuseppe




Qui giace il segreto: nelle antiche e dimenticate visioni della Beata Anna Katharina Emmerich (1774-1824), una mistico tedesca, che ricevette le stigmate ed è considerata uno delle più grandi veggenti nella storia della Chiesa.

” Solo pochi uomini hanno seguito la bara con Gesù e Maria; ma l’ho visto accompagnato dagli angeli e circondato dalla luce. I resti di Giuseppe furono quindi rimossi dai cristiani a Betlemme e sepolti. Penso di poterlo ancora vedere lì incorrotto. ” Questo è ciò che la beato ha narrato in una delle sue storie.

Le sue visioni dei momenti intimi della vita della Sacra Famiglia e dei Santi sono straordinarie. Sebbene Ana non abbia mai visitato la Terra Santa durante la sua vita, coloro che vi hanno viaggiato sono spesso sorpresi dalla sorprendente somiglianza tra le sue descrizioni e la realtà.

Sebbene Ana non potesse scrivere ciò di cui era stata testimone, a causa della sua scarsa istruzione, si guadagnò il rispetto di un distinto poeta romantico tedesco, Clemens Brentano, che sedeva regolarmente accanto al suo letto per trascrivere le sue incredibili storie.

Ha pubblicato queste straordinarie visioni sulla vita di Cristo in uno dei suoi libri più famosi ” La dolorosa passione di nostro Signore Gesù Cristo” (1883). Lo stesso libro che ha ispirato il film di Mel Gibson ” La Passione di Cristo” .






Allora, cosa è successo al corpo di San Giuseppe?

Nei Vangeli, non c’è una parola che sia stata attribuita a San Giuseppe. Era un uomo discreto e umile. Il sacerdote Paul de Mill (1824-1896) disse una volta: “In un’estasi, un santo ha visto il corpo di San Giuseppe intatto in una tomba, il cui sito è ancora sconosciuto. Quanto più il glorioso marito della Beata Vergine sarà onorato, tanto prima sarà fatta la scoperta del suo corpo, che sarà un giorno grande motivo di gioia per la Chiesa.”

Se le visioni della Emmerich hanno portato a scoperte così straordinarie nella conoscenza della vita di Gesù, cosa ci fa pensare che il corpo incorrotto di San Giuseppe non sia in attesa di essere trovato?

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da ChurchPop.com in inglese e scritto da Georgette Bechara . È stato adattato per la pubblicazione in italiano.

Fonte it.churchpop.com



SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome