Di Natale bestemmia ed i giovani di Napoli si azzuffano in rissa

dinataleCALCIO MALATO – E’ malato non solamente nel business e nello spettacolo il calcio italiano – ma anche quello mondiale; è soprattutto malato nei valori e nelle testimonianze. Uno pseudo campione come Di Natale (che nella vita non ha comunque mai vinto niente, quindi a definirlo campione ci vuole fegato… ndr) si fa cogliere in un momento di ira e si mette a bestemmiare in mondovisione. Uno schifo. Un vero schifo. Il giudice sportivo Gianpaolo Tosel ha ricevuto una segnalazione dalla Procura federale per questa bestemmia di Di Natale, ma dopo aver visionato le immagini televisive non ha preso provvedimenti perchè la lettura del labiale «non consente di esprimere un sicuro giudizio, nell’esclusione di ogni ragionevole dubbio, circa il contenuto blasfemo delle espressioni proferite» dall’attaccante dell’Udinese. Il giudice sportivo dorme in piedi, ma tutti i telespettatori hanno visto. Banali anche i telecronisti di Sky Sport che invece di biasimare l’infausto gesto ci hanno fatto quasi un sorrisino sopra.

Ed i giovani cosa devono imparare da questi deleteri esempi? Ecco un risultato immediato.

Una maxi-rissa con dieci espulsi ed un ferito ha posto termine anzitempo al derby tra Sibilla Soccer e Puteolana 1909, gara valida per il campionato regionale juniores, che si disputava sul campo Tony Chiovato di Baia. Una partita sentita oltre il tradizionale antagonismo delle fazioni per il fatto che le due squadre si giocavano il primo posto in classifica.

Un fallo di reazione al 70′ di gioco da parte di un giocatore della Puteolana su un atleta della Sibilla ha fatto saltare gli instabili equilibri. Il grave gesto ha scatenato contestazioni e ritorsioni tra giocatori e tecnici in campo e l’arbitro si è visto costretto ad espellere dieci calciatori, cinque per parte, mettendo così fine al match. Nel contempo sugli spalti i genitori degli atleti non si sono risparmiati nello scambiarsi invettive e “cortesie”, accendendo ancor più gli animi.

Le ire non si sono placate nemmeno negli spogliatoi e si è infatti reso necessario l’intervento dei carabinieri di Bacoli e Pozzuoli, che ora stanno indagando sull’accaduto. Un giocatore della Puteolana ha dovuto far ricorso alle cure mediche del Pronto Soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli per le contusioni riportate nella rissa.

Calcio sei molto malato, curati!

Redazione Papaboys

1 COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome