Pubblicità
HomeNewsPax et JustitiaCristiani, minoranza più perseguitata nel mondo

Cristiani, minoranza più perseguitata nel mondo

Cristiani perseguitati in India
Cristiani perseguitati in India

Se ne parla poco, ma le persecuzioni contro i cristiani continuano ad aumentare. L’ultimo rapporto a sostenerlo è stato curato dall’associazione “Portes ouvertes France”. Ma quali sono i motivi? La Radio Vaticana ha intervistato Michel Varton, direttore dell’organismo, al microfono di Audrey Radondy (disponibile l’ascolto audio cliccando sui due file)RealAudioMP3 

R. – C’est difficile à dire, parce que il n’y a pas une seule cause, justement. …
E’ difficile dire, perché ovviamente non c’è una sola ragione. E’ vero che l’integralismo islamico è in espansione, ma per esempio in India la Chiesa soffre a causa dell’aggressione induista radicale; nello Sri Lanka, Paese entrato nel nostro rapporto per la prima volta quest’anno, la persecuzione viene dal buddismo … quindi, l’islam non è l’unico responsabile. Certo, in generale, la convivenza tra la Chiesa e l’islam è difficile. Dobbiamo dire anche che difficoltà grandi le vivono i musulmani che lasciano la loro fede: infatti, ci sono quelli che vogliono diventare cristiani, ma sono soggetti ad una persecuzione veramente forte. In altri Paesi poi, come la Corea del Nord, l’incremento delle persecuzioni è dovuto alla dittatura e in altri Paesi, molto più semplicemente, è la criminalità: in Colombia, la Chiesa soffre in quelle regioni che sono sotto il controllo dei miliziani delle Farc. Qui sono i narcotrafficanti che aggrediscono e perseguitano la Chiesa perché la Chiesa rappresenta l’opposizione alla criminalità.

D. – Qual è la situazione dei cristiani in Siria?

R. – Justement, donc, la Syrie, qui aujourd’hui est en troisième place …
La Siria, oggi, si trova al terzo posto nell’elenco dei Paesi in cui è forte la persecuzione contro i cristiani. In Siria è in atto una guerra civile, ma c’è poi una seconda guerra, all’interno di questa guerra civile e la Chiesa è un po’ la vittima silenziosa di questo conflitto. Questa è la ragione per cui molti cristiani fuggono dal Paese. La grande paura è che si verifichi quello che abbiamo visto in Iraq dove una decina d’anni fa c’erano un milione e 300 mila cristiani, mentre oggi non ne restano che 250–300 mila.

D. – La fuga dei cristiani è un rischio che corrono vari Paesi arabi?

R. – C’est un risque comme pour tous les pays …
E’ un rischio in tutti i Paesi. Un pastore egiziano mi ha detto: “Se la Chiesa in Egitto non ha il diritto di esistere e non può vivere la sua fede in pace, questa non sarà soltanto una tragedia per l’Egitto, ma questo avrà conseguenze anche in Occidente”.

D. – I cristiani rappresentano, dunque, la minoranza più perseguitata al mondo?

R. – C’est vraiment l’impression que nous avons. C’est toujours difficile de donner …
In realtà, è proprio questa l’impressione che abbiamo. Rimane sempre difficile dare cifre esatte, ma anche se andiamo a confrontare i nostri dati con altre associazioni ed altri istituti di ricerca nel mondo, è purtroppo evidente che oggi la minoranza più perseguitata è la Chiesa.

 

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
10,086FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

La storia del piccolo Filippo Bataloni

Piovono miracoli. La storia incredibile del piccolo Filippo: volato in Cielo...

Filippo Bataloni è stato un bimbo speciale volato in Cielo Vogliamo condividere una video-testimonianza di un bambino davvero speciale "Piovono miracoli": la storia del piccolo Filippo,...