Home News Res Publica et Societas Catania: Vigili del fuoco intervengono su un incendio e vengono derubati

Catania: Vigili del fuoco intervengono su un incendio e vengono derubati

Riprendiamo dal sito de La Stampa questa storia incredibile accaduta ad una squadra di Vigili del Fuoco nella periferia sud di Catania.

Incredibile quello che è accaduto ad una squadra di Vigili del Fuoco nella periferia sud di Catania. Dopo insulti, minacce, spintoni, e pure il furto di materiale di soccorso. E’ accaduto mercoledì scorso, quando una squadra di vigili del fuoco intervenuta per un grave incendio a Librino, l’enorme quartiere-ghetto alla periferia della città catanese.

Le fiamme, alimentate dal forte vento che due giorni fa ha spazzato la Sicilia, avevano investito il sesto piano di un palazzone di edilizia popolare e i vigili del fuoco del comando di Catania sono intervenuti per spegnere l’incendio e per porre in salvo le dieci persone che si trovavano ai due piani superiori e che avevano la via di fuga sbarrata dal fuoco.

All’arrivo delle autobotti qualcuno si è scagliato contro i pompieri, non si capisce bene se perchè accusati, ingiustamente, di essere arrivati tardi o per la pressione delle forze dell’ordine che una situazione del genere ha creato, in un quartiere dove la presenza della criminalità è purtroppo alta.

I vigili del fuoco, con l’autoscala, hanno comunque completato il loro intervento di salvataggio degli abitanti e di messa in sicurezza dell’edificio. Ma nel frattempo qualcuno aveva fatto sparire da uno dei camion di soccorso alcune attrezzature. In particolare alcuni autoprotettori, le maschere con le bombole di ossigeno che consentono di poter entrare nei luoghi invasi dal fumo.

Un fatto molto grave

Proprio gli autoprotettori sono stati ritrovati a diverse ore di distanza, ormai scarichi e abbandonati su mezzi dei vigili del fuoco. Il comandante di Catania, Giuseppe Verme, che ha parlato di gesto «esecrabile, senza giustificazione e penalmente rilevante», collega il furto «alla volontà di prestare personalmente soccorso a familiari bloccati nel palazzo in fiamme». «Il furto ci ha messo in difficoltà – ha spiegato il comandante – perché il personale non ha potuto utilizzare gli autoprotettori rubati ed è un fatto molto grave. Non ci sono scuse ma purtroppo accade quando qualcuno ha paura».

L’intervento di Salvini

Dell’episodio, il comandante Verme ha già parlato con il prefetto d Catania Claudio Sammartino mentre il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato: «Roba da matti. Proporremo un’aggravante per chi deruba soccorritori e professionisti che salvano vite».

Solidarietà ai Vigili del fuoco di Catania, che quasi un anno fa hanno perso due colleghi durante un intervento in città per una esplosione di gas (il caposquadra, indagato, è stato scagionato solo qualche giorno fa), è arrivata dall’Aasi, Associazione autisti soccorritori italiani.

Per il comandante Verme «sarebbe bello che il quartiere chiedesse scusa per quanto accaduto, esprimendo vicinanza ai pompieri che lavorano per salvare vite umane».

Fonte www.lastampa.it – Fabio Albanese

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,910FansLike
19,967FollowersFollow
9,828FollowersFollow
2,330SubscribersSubscribe

News recenti

vergine di fatima primi sabati del mese

La devozione più bella alla Vergine: è il primo sabato del...

La devozione più bella alla Vergine: è il primo sabato del mese, affidati oggi alla Madonna di Fatima, 5 dicembre 2020 Fatima Rinnoviamo la pratica dei...