Pubblicità
HomeNewsPax et JustitiaCard. Tagle tra i profughi in Grecia: dare voce a chi soffre

Card. Tagle tra i profughi in Grecia: dare voce a chi soffre

Il cardinale Luis Antonio Tagle, presidente di Caritas Internationalis, è oggi al confine tra Grecia e Macedonia per visitare i campi di accoglienza dei profughi diretti verso il Nord Europa. La Caritas ellenica fornisce cibo, indumenti, cure alle migliaia di persone che fuggono dalla guerra e dalla miseria in cerca di un futuro migliore per le proprie famiglie. Per una testimonianza sulle condizioni dei rifugiati, Linda Bordoni ha intervistato il cardinale Luis Antonio Tagle, raggiunto telefonicamente a Idomeni, piccolo villaggio greco al confine con la Macedonia:

Profughi

R. – They look weary, they look tired, they look confused, they’re uncertain …
Hanno l’aspetto stanco, esausto, confuso, sono nell’incertezza, si mettono in fila per ricevere cibo … l’unico loro possedimento è quella piccola sacca sulle spalle con un cambio, e se stessi, le loro famiglie, i loro piccoli …

D. – Queste persone sapevano di mettere a rischio la vita loro e quella dei loro figli, affrontando questo viaggio?

R. – I think they are all aware. The few people that we were able to talk to …
Credo che ne fossero tutti consapevoli. Le poche persone con le quali abbiamo potuto parlare, con l’aiuto di un interprete, ne erano ben consapevoli. Ma tutti sembravano essere d’accordo su una cosa – e questo è assurdo, no? – che rimanere nel loro Paese d’origine fosse molto peggio, molto più pericoloso per le loro famiglie.

D. – E poi, arrivano ai confini e trovano steccati, polizia che non li fa entrare …

R. – I think the appeal of the Holy Father to the United Nations, not only for a determined international …
Credo che l’appello del Santo Padre alle Nazioni Unite, per una volontà di politica internazionale determinata ad affrontare la questione dei cambiamenti climatici, si applichi anche a questa situazione: il senso della comune umanità è molto necessaria in politica, nelle politiche locali regionali.

D. – Il Sinodo dei vescovi sta affrontando anche il tema delle famiglie profughe?

R. – Yes, yes, it is. And it is tour opinion – because some people are trying to make it appear to …
Sì, certamente. Alcuni stanno cercando di far credere all’opinione pubblica che il Sinodo sia incentrato unicamente su una o due questioni, come quella relativa ai divorziati … Io spero che la condivisione tra i vescovi di tutti gli altri argomenti importanti che devono essere affrontati – i vescovi del Medio Oriente, quelli provenienti da molte aree dell’Africa e dell’Asia, e anche i vescovi di Paesi europei che sono testimoni delle conseguenze che porta con sé l’immigrazione dei profughi – faccia sì che a tutti questi sia data voce …




Redazione Papaboys (Fonte it.radiovaticana.va)

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,927FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Addio a don Michele Masciarelli

Addio a monsignor Michele Giulio Masciarelli, morto di infarto dopo aver...

La Chiesa piange monsignor Michele Giulio Masciarelli Ha pubblicato tanti libri su argomenti diversi... Addio a monsignor Michele Giulio Masciarelli, dal 2018 parroco di Santa Maria...