Brescia, donna uccisa: ‘È pazzesco come due ragazze, vicine di banco siano state entrambe uccise’

Andrea Pavarini, che non ha confessato il delitto, si trova in carcere ed è accusato dellʼomicidio di Francesca Fantoni

 

Brescia, donna uccisa in un parco 'È pazzesco come due ragazze, vicine di banco siano state entrambe uccise'22
Francesca Fantoni

 

La Procura di Brescia ha disposto a tarda notte il fermo di Andrea Pavarini, ventottenne di Bedizzole (Brescia), accusato dell’omicidio della 39enne Francesca Fantoni, trovata senza vita lunedì mattina in un parco pubblico. Il giovane non ha confessato il delitto. Al momento si trova in carcere a Brescia.

La vittima, di cui non si avevano più notizie da sabato sera, è stata rinvenuta, senza vita e con segni di violenza sul corpo. Il suo cellulare era stato ritrovato, rotto, nella piazza del paese.

Donna uccisa era in classe al liceo con un’altra vittima di omicidio

Stando a quanto racconta il Giornale di Brescia, la Fantoni era stata in classe alle superiori con Elena Lonati, anche lei bresciana e ammazzata nell’estate del 2006 a soli 23 anni. Le due frequentavano le suore Canossiane, un istituto della città, a fine Anni 90. Sotto choc le compagne di classe dell’epoca: “È pazzesco come due ragazze, amiche e vicine di banco siano state entrambe uccise”, hanno commentato.

Credito: TgCom24

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome