‘Qui c’è Gesù! Per favore lasciatemi inginocchiare!’ Giovanni Paolo II (molto malato) disse queste parole

«Trascorso un po’ di tempo» continua don Konrad, «all’altezza della Pontificia Università Antonianum, Giovanni Paolo II ha ripetuto di nuovo: “Voglio inginocchiarmi!”, e io, con grande difficoltà nel dover ripetere il rifiuto, ho ripetuto che sarebbe stato più prudente tentare di farlo nelle vicinanze di Santa Maria Maggiore; e di nuovo ho sentito quel mormorio.

483x309

Tuttavia, dopo qualche istante, giunti alla curia dei padri Redentoristi, il Papa ha esclamato con determinazione, e quasi gridando, in polacco: “Qui c’è gesù! Per favore… ”. Poche parole, quasi un grido di aiuto».

Voleva genuflettersi, voleva adorare la presenza di Cristo nel pane consacrato. Non voleva rimanere seduto di fronte a Gesù. Questa volta la commovente supplica ottiene il risultato sperato. «Non era più possibile contraddirlo. Il Maestro delle cerimonie è stato testimone di quei momenti. I nostri sguardi si sono incontrati, e, senza dire nulla, abbiamo cominciato ad aiutarlo ad inginocchiarsi.

pasqua_2013_gesu_risorto

Lo abbiamo fatto con grande difficoltà, e quasi lo abbiamo messo di peso nell’inginocchiatoio e cercava di sorreggersi; tuttavia le ginocchia non lo reggevano più, e abbiamo dovuto subito rimetterlo sulla sedia, tra difficoltà che non erano solo fisiche, ma erano dovute anche all’ingombro dei paramenti liturgici».

Redazione Papaboys (Fonte www.iltimone.org)

1 COMMENTO

  1. Il mio Papa (dico mio xche’ mi ha accompagnato per 29 anni e spero preghi per me dal Cielo) era davvero un gran uomo meraviglioso esempio di vita cristiana. <3

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome