Scola: ‘Papa Francesco ci ha dato la sveglia, ora la Chiesa si lasci cambiare’

Alla vigilia della visita del Papa a Milano parla il cardinale vicino all’addio.
Eminenza Angelo Scola, il Papa sabato sarà a Milano. Perché ha scelto di venire qui, tra tante città che lo attendono?
“Fin dall’inizio, dopo la sua elezione ha manifestato l’interesse di vedere Milano da vicino, nella sua evoluzione. Nella nostra metropoli è in atto una rinascita. Se ne vedono segnali, sia pur contraddittori, nel mondo del lavoro, della cultura, della solidarietà, dell’amicizia civica… Credo che la visita di papa Francesco sia un evento di grandissima importanza, non solo per la Milano ecclesiale, ma anche per quella civile. Una città a cui è ormai riconosciuto un ruolo di guida a livello internazionale”.

 

Papa Francesco non incontrerà le istituzioni, non andrà a vedere i nuovi grattacieli. Ma passerà quasi tre ore in carcere, a San Vittore. Perché?
“La situazione delle carceri gli sta molto a cuore fin dagli anni di Buenos Aires. Visitando i diversi istituti di pena di Milano mi è stato possibile vedere buoni cambiamenti, ma certamente le condizioni di vita di San Vittore restano ancora molto dure: troppe persone da troppo tempo in attesa di giudizio, molti giovani, molti stranieri”.

 






La prima tappa sarà invece nella periferia di via Salomone. Quale sarà il messaggio di questo incontro con gli abitanti delle case popolari?
“Il Papa dice spesso che ‘il nostro è un tempo in cui tornare all’essenziale’. Come all’inizio del cristianesimo siamo chiamati ad annunciare la gioia del Vangelo a tutti, nessuno escluso…Il Papa
parte anzitutto dal fare e poi arriva al dire. E questo risulta evidentemente convincente, come quando il popolo ascoltava Gesù”.




Fonte: www.repubblica.it

Ti é piaciuto l'articolo? Scrivi un tuo commento!

Letture consigliate (clicca sulla copertina, potrai acquistare a prezzi scontati!)

DOPO ANNI DI ATTESA E' FINALMENTE ARRIVATO IL DOCUMENTO DESTINATO A CAMBIARE RADICALMENTE IL MODO DI FARE CATECHESI IN ITALIA
Francesco d'Assisi
Cento giorni con Gesu

Una proposta

Commenti

Aggiungi il tuo commento