Non rassegnato, ma nauseato e preoccupato sì! Riflessione di Gigi De Palo

image6-e1375687928692-430x322ROMA – Allora ricapitoliamo. Abbiamo un governo di larghe intese che dovrebbe concentrare tutte le sue forze, vista la situazione tragica nel nostro Paese, su questi 5 punti che, a leggere i giornali, i blog, i tweet… sono unanimemente (da tutti: dx, sx, M5s e ListaMonti) riconosciuti come necessari e improrogabili:

1) Nuova legge elettorale;
2) Regolamentazione o abolizione finanziamento pubblico dei Partiti;
3) Riforme contro la disoccupazione arrivata ormai quasi al 40% tra i giovani;
4) Un fisco più equo per le famiglie e le imprese che non ce la fanno più ad andare avanti;
5) Lotta senza tregua all’evasione fiscale.

Perché allora si stanno occupando di:
-Legge sull’omofobia;
-Ius soli;
E altre cose importanti, per carità, ma meno urgenti?

Il problema della politica è lo scollamento dal Paese Reale.
Ricevo tanti messaggi via mail di amici, padri di famiglia, giovani disoccupati che non sanno più dove sbattere la testa.
Eppure anche sui giornali si parla d’altro. Di argomenti virtuali che non toccano le persone, la realtà, la vita vera.
A breve, forse, questo governo cadrà e andremo a rivotare con questa pessima legge elettorale. Avremo perso tempo e distrutto il futuro di tanti aspettando non so cosa…
Sono seriamente preoccupato.
Non rassegnato, ma nauseato e preoccupato sì!

Gigi De Palo http://www.gigidepalo.it

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome