Lanciato dal Vaticano l’hashtag #dopoRioVorrei : le testimonianze della Gmg. Ne parliamo con Don Paolo Padrini

Pope2You_09072013183118

Negli ultimi tweet sulla Gmg di Papa Francesco, il Papa ha usato degli hashtag, prima #rio2013 quindi #jmj. Nelle ore successive alla conclusione della Giornata, con i ragazzi di tutto il mondo in rientro nelle proprie città, su twitter gira invece #dopoRioVorrei, con centinaia di testimonianze, ed impegni dei giovani (anche se solo in 140 caratteri). Abbiamo raggiunto Don Paolo Padrini, sacerdote esperto di social, consulente del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali ed inventore di Pope 2 You.

D: Dunque Don Paolo, il Vaticano lancia hashtag?

Don Paolo Padrini: “Papa Francesco ha chiesto a tutti i giovani di essere essere protagonisti della loro vita e di non stare al balcone della storia. Milioni di giovani torneranno a casa con un impegno per il loro futuro: per mettersi in gioco, per darsi tutti al vangelo ed a Gesù Cristo. Pope2You invita a dare un

seguito, anche sui social network, alle grandi giornate di Rio, ed in particolare a rispondere all’appello del Papa.

D:  Cosa fare quindi, e come farlo?
Inoltre sui social network è stato lanciato l’hashtag #dopoRioVorrei, per raccogliere, sia su Facebook che su Twitter, il nostro IMPEGNO DI VITA. Rio è terminata, ma la nostra vita continua! Forza cari giovani!”Don Paolo Padrini: “Attraverso Pope2You è possibile, dal termine della Santa Messa di ieri, condividere con il Papa il proprio impegno per la vita, dopo Rio. Sul sito Pope2You.net, è inoltre possibile inviare via email il proprio IMPEGNO DI VITA, insieme ad una propria foto (personale o legata alla GMG).
hashtag

 

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome