Evangelii Gaudium : la prima Esortazione Apostolica di Papa Francesco consegnata oggi. Poi l’Angelus…

evangelium gaudiiCITTA’ DEL VATICANO – L’Esortazione Apostolica “Evangelii Gaudium” – primo documento ufficiale di papa Francesco (dopo l’Enciclica `Lumen Fidei´ che ha raccolto anche il contributo del papa emerito Benedetto XVI ndr – è stata consegnata questa domenica di chiusura dell’Anno della Fede in piazza San Pietro, nella solennità di Cristo Re dell’Universo da Papa Francesco ad un Vescovo, ad un Sacerdote e ad un diacono, scelti tra i piu’ giovani ad essere ordinati; provengono rispettivamente dalla Lettonia, Tanzania ed Australia. E’ stata inoltre consegnata poi  a dei religiosi e religiose e ad alcuni rappresentanti di ogni evento di questo Anno della fede: dei cresimati, un seminarista e una novizia, una famiglia, dei catechisti, un non vedente – a cui il Papa ha consegnato la sua Lettera in Cd-rom tale da essere riprodotta in forma auditiva – dei giovani, delle confraternite, dei movimenti”  La presentazione ufficiale dell’Esortazione Apostolica avverrà martedì 26 novembre. Il testo dell’Esortazione è ad oggi riservato ed anche se stamattina è stato distribuito è considerato in embargo fino a martedì prossimo. Per correttezza e per ragioni di etica (visto che non siamo nè giornalisti nè alla ricerca di scoop ndr) noi dei Papaboys abbiamo deciso – come redazione – di rispettare questa scadenza per parlarne in maniera dettagliata.

Papa Francesco ci sta dando una testimonianza di una Chiesa accogliente, con le porte aperte, impegnata innanzitutto ad annunciare il Vangelo; ieri Mons. Fisichella ha commentato con queste parole alcune domande di un giornalista “Questa è la testimonianza che ci sta dando il Santo Padre – e che provocherà ancora di più la riflessione e l’azione pastorale con la Lettera apostolica “Evangelii gaudium”. Devo dire che non solo il Papa ci dice che dobbiamo attraversare quella porta, ma ci dice che dobbiamo anche fattivamente, concretamente, andare incontro agli altri. Papa Francesco ci richiama alla cultura dell’incontro: io credo che questo sia molto importante.

LE PAROLE DI PAPA FRANCESCO ALL’ANGELUS 

Prima di concludere questa celebrazione, desidero salutare tutti i pellegrini, le famiglie, i gruppi parrocchiali, le associazioni e i movimenti, venuti da tanti Paesi. Saluto i partecipanti al Congresso nazionale della Misericordia; saluto la comunità ucraina, che ricorda l’80° anniversario dell’Holodomor, la “grande fame” provocata dal regime sovietico che causò milioni vittime.

In questa giornata, il nostro pensiero riconoscente va ai missionari che, nel corso dei secoli, hanno annunciato il Vangelo e sparso il seme della fede in tante parti del mondo; tra questi il Beato Junípero Serra, missionario francescano spagnolo, di cui ricorre il terzo centenario della nascita.

Non voglio finire senza un pensiero a tutti quelli che hanno lavorato per portare avanti quest’ Anno della fede. Mons. Rino Fisichella, che ha guidato questo cammino: lo ringrazio tanto, di cuore, lui e tutti i suoi collaboratori. Grazie tante!

Ora preghiamo insieme l’Angelus. Con questa preghiera invochiamo la protezione di Maria specialmente per i nostri fratelli e le nostre sorelle che sono perseguitati a motivo della loro fede, e sono tanti!

APPROFONDIMENTO: ECCO L’ESORTAZIONE APOSTOLICA! (aggiornamento del 26 novembre h.12)

Evangelii Gaudium : Una Chiesa dalle porte aperte. Pubblicata l’Esortazione apostolica del Papa

F.R. / Redazione Papaboys

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome