Cosa succede?

Manifestazione a favore della famiglia naturale.
Manifestazione a favore della famiglia naturale.

Con l’articolo pubblicato ieri, “sulle unioni gay e le sfide della Chiesa”, non sono mancati commenti negativi. E’ stato dichiarato: “Nessuno ha il diritto di affermare il proprio pensiero distruggendo la vita altrui”. Parole forti. Purtroppo nella mentalità odierna, chi non è d’accordo con il pensiero dominante, diventa l’accusatore e il distruttore dei diritti civili. Nessuno vuole imporre il proprio pensiero. Difendere la famiglia naturale, non è disintegrare la vita della gente. Dire con chiarezza di non essere d’accordo con le unioni delle persone dello stesso sesso e affini non è scagliarsi contro chi pensa diversamente su questo tipo di valori. Personalmente, ho sempre mostrato massimo rispetto per gli altri. La Chiesa ha il dovere di usare misericordia, che non deve essere scambiata con l’accettazione. La misericordia è dono di Dio. Aiuta chi cambia il suo cuore a vivere in modo nuovo. L’accettazione invece è un atteggiamento tipicamente umano. Mi spiego meglio. Voglio appartenere alla Chiesa, però le mie posizioni non cambiano. Nessuno condanna. Sei accettato e compreso per le tue convinzioni, le quali naturalmente non portano a vivere in piena comunione con Dio. I parametri della fede non rispecchiano mai le attese del mondo. Diceva Giovanni Paolo II: “La Chiesa, seguendo Cristo, cerca la verità, che non sempre coincide con l’opinione della maggioranza. Ascolta la coscienza e non il potere ed in questo difende i poveri e i disprezzati”.  Il presidente dell’Ecuador Correa è tornato a riflettere sulla ideologia del gender che – ha rimarcato – “è molto pericolosa”. “In alcune scuole stanno insegnando ai nostri giovani questa ideologia che in pratica dice che nessun uomo o donna è naturale, che non è la natura a determinare il sesso, ma il condizionamento sociale, e che per ottenere la vera libertà bisogna liberarsi di questi vincoli sociali per essere in grado di scegliere il proprio genere. Questa è pura e dura ideologia, portata avanti per giustificare lo stile di vita di chi la genera”. Rispettiamo queste persone in quanto persone, ma non condividiamo queste atrocità che non supportano la più blanda analisi accademica e distruggono la base della società, che è la famiglia naturale” (Sotto nella foto trovate le risposte sulla legge omofobia, la quale non difende i diritti dei gay, ma limita la libertà di espressione).

Le conseguenze della Legge sull'omofobia.
Le conseguenze della Legge sull’omofobia.

Nel dibattito internazionale sul tema della famiglia, soprattutto in Francia con l’approvazione della Legge Taubira, si sono sviluppati rigurgiti di violenza molto pericolosi. Le foto pubblicate (qui sotto), sono una testimonianza terrificante degli eventi nati a margine dell’approvazione della legge sui matrimoni per tutti. Il grado di intolleranza nel paese d’Oltralpe ha passato ogni limite. Oltre alla violenza verbale e fisica ora si è passati all’assalto dei simboli religiosi. Ho trovato le immagini sul profilo Twitter dell’amico francese @TalonRouge1. Nei twitt, l’autore spiega il motivo dell’aggressione: “L’église Saint Odile profanée ! Que font Valls, Taubira, et leur cortège de pleurnicheurs et pro de l’indignation”. Nessun mezzo di comunicazione ha parlato della profanazione avvenuta nella Capitale Francese. Nessuno ha condannato l’episodio. Sembra ormai che ci sia una forma di complicità. Tutto ciò che non permette l’avanzare della cultura corrente, deve essere distrutto, annientato. Se nella civilissima e secolarizzata Francia, accadono simili episodi, in Italia, quando sarà approvata la legge sull’omofobia, cosa accadrà? Vi invito a partecipare alla manifestazione a Roma dell’11 Gennaio 2014, indetta da Manif Pour Tous Italia, a difesa della famiglia naturale. Testimoniamo con convinzione l’amore per la natura umana. Ricordiamolo: chi difende la famiglia salva il mondo. DonSa

 
Nelle 3 fotografie che seguono la Statua della Madonnina, i Candelabri e l’altare profanati nella Chiesa di Saint Odile:

La Madonnina profanata nella Chiesa di Saint Odile

Altare profanato nella Chiesa di Saint Odile

Candelabro profanato nella Chiesa di Saint Odile

 

 

3 COMMENTI

    • preghimo perche’ si risvegli la coscienza e l’intelligenza(se ancora ne hanno)nei nostri governanti e di quelli d’europa,stanno portando l’umanita’ alla distruzione.DIO abbia MISERICORDIA e salvi i nostri giovani da queste ideologie.educare e crescere uomini e donne maturi e responsabili e rispettosi di se stessi e degli altri e’ ben diverso che “usarli” per gli interessi di pochi “benpesanti”

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome