Pubblicità
HomeNewsCaritas et VeritasViviamo insieme la Settimana Santa. Venerdì 2 Aprile 2021: 'Uomo della Croce..'

Viviamo insieme la Settimana Santa. Venerdì 2 Aprile 2021: ‘Uomo della Croce..’

Settimana Santa con i Papaboys: Venerdì 2 Aprile 2021

Riflessioni e canti per vivere nella fede e nella pienezza la Settimana Santa..

VENERDI’ – …lo crocifissero e si divisero le sue vesti, tirando a sorte su di esse ciò che ognuno avrebbe preso. Erano le nove del mattino quando lo crocifissero. La scritta con il motivo della sua condanna diceva: «Il re dei Giudei». Con lui crocifissero anche due ladroni, uno a destra e uno alla sua sinistra.

Quando fu mezzogiorno, si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio. Alle tre, Gesù gridò a gran voce: «Eloì, Eloì, lemà sabactàni?», che significa: «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?». Udendo questo, alcuni dei presenti dicevano: «Ecco, chiama Elia!». Uno corse a inzuppare di aceto una spugna, la fissò su una canna e gli dava da bere, dicendo: «Aspettate, vediamo se viene Elia a farlo scendere». Ma Gesù, dando un forte grido, spirò.

Settimana Santa - Venerdì
Settimana Santa – Venerdì (Foto di Herbert Bieser da Pixabay)

O Signore, che cosa posso dirti in questa notte santa? Vi è forse qualche parola che potrebbe venire dalla mia bocca, qualche pensiero, qualche frase? Tu sei morto per me, hai dato tutto per i miei peccati; non soltanto sei divenuto uomo per me, ma anche hai sofferto
per me la morte più atroce. C’è una risposta? Vorrei poter trovare una risposta adatta, ma nel contemplare la tua santa passione e morte posso solo confessarti umilmente che l’immensità del tuo amore divino rende totalmente inadeguata qualsiasi risposta. Lasciami soltanto stare dinanzi a te e guardare a te.

LEGGI ANCHE: Solennità del Venerdì Santo, 2 Aprile 2021: Passione del Signore

Il tuo corpo è spezzato, il tuo capo ferito, le tue mani e i tuoi piedi sono lacerati dai chiodi, il tuo fianco è trafitto. Il tuo corpo riposa ora nelle braccia di tua madre. Ora tutto è concluso. E’ finito. E’ compiuto. E’ adempiuto. Signore, Signore generoso e pietoso, ti adoro, ti lodo, ti ringrazio. Tu hai fatto nuove tutte le cose attraverso la tua passione e la tua morte. La tua croce è stata piantata in questo mondo come un nuovo segno di speranza.

LEGGI ANCHE: La testimonianza di Elena: ‘Ho detto il mio SI a Maria. La sorgente di Resurrezione’

Fà che io viva sempre sotto la tua croce, o Signore, e proclami incessantemente la speranza della tua croce.

(Fonte www.sangiovannicrisostomo.it/Henri J. M. Nouwen)

Concludi la riflessione con un canto

Ascolta “Uomo della Croce” della cantante cristiana Tiziana Manenti per vivere insieme la Settimana Santa…

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,154FansLike
20,918FollowersFollow
9,945FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Le dure e giuste parole di Papa Francesco contro la schiavitù infantile

Il ‘grido’ di Papa Francesco sulla schiavitù infantile: ‘È una vergogna...

Papa Francesco: 'È una vergogna davanti a Dio..' Le dure e giuste parole di Papa Francesco contro la schiavitù infantile... (Fonte Vatican News) Si celebra oggi, 16...