Vergine di Guadalupe. Tra storia, curiosità e celebrazioni anche in Italia

La Vergine di Guadalupe è venerata in seguito ad un’apparizione avvenuta in Messico nel 1531, è divenuta patrona del Messico ed imperatrice del Continente americano.

Il Papa davanti alla Vergine di Guadalupe.

Oggi 12 dicembre, giovedì della II settimana di Avvento, si celebra la festività della Beata Vergine Maria di Guadalupe, la “Madre” dell’America latina.

In onore di tale occasione, secondo la Sala Stampa della Santa Sede, il Papa celebrerà la Messa nella basilica di San Pietro, alle ore 18.

La storia

Secondo la tradizione, tra il 9 e il 12 dicembre 1531, sulla collina del Tepeyac a nord di Città del Messico, Maria sarebbe apparsa più volte a Juan Diego Cuauhtlatoatzin, un azteco convertitosi al cristianesimo.

Il nome Guadalupe sarebbe stato dettato da Maria stessa a Juan Diego.

Allcuni pensano che sia la trascrizione in spagnolo dell’espressione azteca Coatlaxopeuh, “colei che schiaccia il serpente” (cfr. Genesi 3,14-15).

C’è anche perchi pensa ci sia un riferimento al Real Monasterio de Nuestra Señora de Guadalupe fondato da re Alfonso XI di Castiglia nel comune spagnolo di Guadalupe nel 1340.

Per celebrare l’apparizione, sul luogo fu immediatamente eretta una cappella.

Nel 1557 fu sostituita da un’altra cappella più grande, ed infine da un vero e proprio santuario consacrato nel 1622.

Solo nel 1976 è stata inaugurata l’attuale Basilica di Nostra Signora di Guadalupe.

Nel santuario è conservato il mantello (tilmàtli) di Juan Diego, sul quale è raffigurata l’immagine di Maria, ritratta come una giovane indiana.

La Madonna infatti è chiamata dai fedeli Virgen morenita (“Vergine meticcia”) per la sua pelle scura.

A confermare la divinità di tale mantello, c’è un evento avvenuto nel 1921.

Luciano Pèrez, attentatore inviato dal governo, nascose una bomba in un mazzo di fiori posti ai piedi dell’altare, l’esplosione danneggiò gran parte della basilica, ma il mantello e il vetro che lo proteggeva rimasero intatti.

L’apparizione di Guadalupe è stata riconosciuta dalla Chiesa cattolica nel 2002.

Juan Diego poi, è stato proclamato santo da Papa Giovanni Paolo II sempre nello stesso anno, il 31 luglio.

Secondo la dottrina cattolica queste apparizioni appartengono alla categoria delle rivelazioni private.

Vergine di Guadalupe, ciò che si è salvato dall’attentato della Chiesa.

Curiosità sul mantello

l mantello che indossa Juan durante le apparizioni è considerato una reliquia.

Questo è chiamato tilma ed è formato da due teli di fibra d’agave cuciti insieme.

L’immagine della Vergine di Guadalupe che è impressa sopra, è di grandezza lievemente inferiore al naturale, alta 143 cm.

Le sue fattezze sono quelle di una giovane con la carnagione scura.

Maria è circondata dai raggi del sole e ha la luna sotto i piedi;

porta sull’addome un nastro di colore viola annodato sul davanti che, tra gli aztechi, indicava lo stato di gravidanza;

sotto la luna vi è un angelo dalle ali colorate di bianco, rosso e verde (i colori dell’attuale bandiera messicana), che sorregge la Vergine.

L’immagine del mantello è attualmente usata per rappresentare la Beata Maria Vergine di Guadalupe nelle immagini sacre.

La Vergine di Guadalupe ed il Veggente

La festa

A città del Messico è tutto pronto per celebrare il 488° anniversario delle apparizioni di Santa Maria di Guadalupe al Tepeyac.

Nella giornata di oggi il governo stima un’affluenza di circa 10 milioni di pellegrini che provengono da tutto il mondo.

Si tratterebbe infatti del luogo di pellegrinaggio mariano che raduna più persone ogni anno, circa 20 milioni.

L’anno scorso le previsioni erano simili e si aspettavano, nello stesso giorno, circa 10 milioni di fedeli, invece ne arrivarono 12 milioni.

L’amministrazione di Città del Messico ha disposto il dispiegamento di 3.100 agenti di polizia.

In occasione della festa, sono saturi tutti gli hotel, i centri d’accoglienza e le parrocchie.

Le scuole cattoliche infatti, hanno preparato delle tende da campeggio per accogliere i pellegrini che non trovano dove dormire.

L’arcidiocesi conta su 17 mila volontari per guidare i gruppi dei pellegrini.

La polizia degli stati limitrofi inoltre, ha contribuito a vietare il traffico pesante, a chiudere le strade e le autostrade, per permettere ai gruppi di pellegrini di recarsi più agevolmente verso la Basilica.

Rappresentazione della Vergine di Guadalupe e del Veggente

In italia

Oltre alla celebrazione della Messa del pontefice alle ore 18.00 in Vaticano, anche nella Città di Andria, presso la Parrocchia Cuore Immacolato di Maria, si ricorda la Vergine di Guadalupe.

Il programma in onore della vergine è già cominciato ieri sera con l’Adorazione Eucaristica e prosegue oggi con la Santa Messa e la processione.

La solenne celebrazione asrà presieduta dal Vescovo di Andria, Mons. Luigi Mansi.

Don Sabino Troia, parroco della parrocchia, ricordando e citando Papa Francesco sottolinea:

«Guardando negli occhi l’immagine della Morenita (così viene affettuosamente chiamata la Vergine di Guadalupe) nel suo viaggio apostolico in Messico del 2016, Papa Francesco non nascose l’intensità della sua devozione, pronunciando parole ancora oggi memorabili: “Ella prima di tutto ci insegna che l’unica forza capace di conquistare il cuore degli uomini è la tenerezza di Dio”».

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome