Home News Humanitas et Web Venerdì 18 settembre - Sono viva della tua vita

Venerdì 18 settembre – Sono viva della tua vita

Venerdì 18 settembre - Sono viva della tua vitaIn quel tempo, Gesù se ne andava per le città e i villaggi, predicando e annunziando la buona novella del regno di Dio. C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria di Màgdala, dalla quale erano usciti sette demòni, Giovanna, moglie di Cusa, amministratore di Erode, Susanna e molte altre, che li assistevano con i loro beni. Luca 8,1-3. 

Mi hai legato a te, liberandomi.
Mi hai presa, lasciandomi libera.
Mi hai dato tutto, prendendoti tutto.
Mi hai dato la vita, prendendoti la mia.
Sono viva della tua vita.
Salva della tua salvezza.
E ti servo con i miei beni.
Ti servo perché ti amo.
Servirti, seguirti, stare con te, sono un solo verbo. Amarti.

Te ne vai per città e villaggi.
Metto i miei passi sui tuoi passi.
Predichi e annunci la buona novella.
Bevo ogni tua parola.
Hai bisogno di tutto.
Ecco tutto quello che ho.
È tuo.

Di Don Mauro Leonardi

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità

I nostri social

9,913FansLike
17,749FollowersFollow
9,754FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Chiesa anticovid-19

Coronavirus. Nuove regole per le svolgimento delle celebrazioni in chiesa. Ecco...

Celebrazioni in chiesa: ecco tutte le novità anti-covid Finalmente, durante le celebrazioni in chiesa, potranno tornare i cori; potremmo dire addio al distanziamento obbligatorio fra...