Pubblicità
HomeTrending NowVangelo: 'Sono venuto a gettare fuoco sulla terra'. Lettura e Commento alla...

Vangelo: ‘Sono venuto a gettare fuoco sulla terra’. Lettura e Commento alla Parola di Giovedì 21 ottobre 2021

Il Vangelo del giorno: Giovedì, 21 ottobre 2021

Lettura e Commento al Vangelo di oggi – Lc 12,49-53: “Non sono venuto a portare pace sulla terra, ma divisione.”

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto!
Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si divideranno padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera».

Parola del Signore

Il Vangelo del giorno, 21 ottobre 2021
Il Vangelo del giorno, 21 ottobre 2021 (Foto di luistmunoz da Pixabay)

Commento a cura di Paolo Curtaz

Il Signore è venuto ad accendere un fuoco sulla terra, è venuto per scatenare un incendio! Un incendio d’amore, un fuoco divorante che accenda le coscienze, che scaldi gli animi, che illumini ogni percorso!

Quanti pensano che la religione sia oppio dei popoli, quanti vivono la fede come un anestetico che ci permette di sopportare gli inevitabili dolori della vita, quanti rappresentano i cristiani come delle mummie da museo, inossidabili, irrigiditi sulle proprie posizioni, sbagliano di grosso (anche se molti cristiani proprio così si comportano, purtroppo!). È fuoco divorante, Cristo.

LEGGI ANCHE: La potentissima preghiera per distruggere l’invidia contro di te con il Prezioso Sangue di Gesù…

Insopportabile anelito, desiderio infinito, dilagante nostalgia. È fuoco, non tiepido solletico.

Perciò è possibile anche lottare per lui, e soffrire, perciò è possibile litigare con la propria famiglia pur di non perderlo. Perciò è concepibile il martirio, perché l’incontro col Signore vale più della vita stessa.

Avviciniamoci alla sorgente di questo fuoco perché scateni in noi un incendio di fede, un rogo che bruci le nostre paure e le nostre resistenze e illumini la strada che ci conduce verso il Padre!

Commento di don Alessandro Farano

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
10,158FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Follie d'Europa sul Natale

L’Unione Europea cancella il termine ‘Natale’ dai documenti? RISCRIVERE TUTTO PLEASE!

Dopo le polemiche sarà riscritto il documento della Commissione Europea che invita a non usare parole e nomi che non garantirebbero "il diritto di...