Home Trending Now Vangelo. Lettura e Commento alla Parola, Venerdì 4 Dicembre: 'Gesù guarisce'

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola, Venerdì 4 Dicembre: ‘Gesù guarisce’

Vangelo del giorno: Venerdì, 4 Dicembre 2020

Lettura e commento al Vangelo di oggi, Venerdì, 4 Dicembre 2020 – Mt 9,27-31: “Gesù guarisce due ciechi che credono in lui.”

LEGGI: Supplica per consacrare oggi la tua famiglia all’amato San Giuseppe

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, mentre Gesù si allontanava, due ciechi lo seguirono gridando: «Figlio di Davide, abbi pietà di noi!».
Entrato in casa, i ciechi gli si avvicinarono e Gesù disse loro: «Credete che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!».
Allora toccò loro gli occhi e disse: «Avvenga per voi secondo la vostra fede». E si aprirono loro gli occhi.
Quindi Gesù li ammonì dicendo: «Badate che nessuno lo sappia!». Ma essi, appena usciti, ne diffusero la notizia in tutta quella regione.

LEGGI: Trionferà il suo Cuore Immacolato sconfiggendo il potere delle tenebre

Parola del Signore

Vangelo di oggi, 4 Dicembre 2020
Vangelo di oggi, 4 Dicembre 2020 (cercoiltuovolto.it)

Commento a cura di Paolo Curtaz

Ritroviamo la vista in proporzione alla nostra fede. I nostri occhi interiori tornano a vedere solo se abbiamo il coraggio, noi per primi, sul serio, di metterci in gioco. E questo mi inquieta, sinceramente. Vorrei, invece, che Gesù mi guarisse senza disturbare troppo. Un miracolo pulito, un cambiamento radicale che, però, non mi coinvolga troppo. Poi sono disposto a pregare tanto, di più a insistere e fare pellegrinaggi e offerte cospicue ma, per cortesia, che Dio provveda a guarirmi senza chiedermi niente se non una fervente devozione. Non è così, mai.

Per vedere con la luce della fede Dio ha bisogno della mia determinazione, della voglia di mettermi in discussione, di affrontare le mie ombre, senza illudermi che Dio, che potrebbe, decida di farle scomparire con uno schiocco di dita.

Di fede ne abbiamo poca, certo, ma quella che abbiamo, fosse anche un granello di senape, è sufficiente a spostare le montagne.

In questo tempo di avvento vogliamo prepararci ad accogliere o a riaccogliere la novità della presenza di Dio in Cristo, a mettere le sue Parole come luce sul nostro cammino. Ma, per farlo davvero, dobbiamo uscire dal nostro torpore. Anche da quello santo.

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,052FansLike
20,431FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Lourdes, la preghiera del Santo ROSARIO. Giovedì 21 gennaio 2021

Santo ROSARIO dalla Grotta delle Apparizioni di Lourdes. Giovedì 21 gennaio...

Recitiamo insieme, dalla Grotta di Lourdes, la preghiera del Santo ROSARIO. Giovedì 21 gennaio 2021, preghiamo insieme, con il cuore nel luogo mariano, e...