Home Trending Now Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Mercoledì 24 Febbraio 2021: 'Non...

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Mercoledì 24 Febbraio 2021: ‘Non sarà dato che il segno ..’

Vangelo del giorno: Mercoledì, 24 Febbraio 2021

Lettura e commento al Vangelo di oggi – Lc 11,29-32: “A questa generazione non sarà dato che il segno di Giona.”

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire:
«Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione.
Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone.
Nel giorno del giudizio, gli abitanti di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona».

Parola del Signore

LEGGI ANCHE: La Madonna: ‘Non dimenticate: questo è un tempo di grazia’

Vangelo del giorno: Mercoledì, 24 Febbraio 2021
Vangelo del giorno: Mercoledì, 24 Febbraio 2021

Commento a cura di Paolo Curtaz

Gesù è deluso dall’atteggiamento dei suoi famigliari e dei suoi correligionari: un muro di diffidenza si sta alzando intorno a lui, il falegname che si è fatto profeta suscitando più di un imbarazzo e molto scetticismo. Il Maestro non viene riconosciuto come profeta, non viene accolto e ascoltato. Paradossalmente sono proprio i lontani, i pagani, i pubblici peccatori, ad accogliere con entusiasmo la sua Parola.

Così come era successo, nei racconti dell’Antico Testamento, agli abitanti di Ninive dopo la predicazione di Giona, il pavido profeta obbligato ad annunciare. Così come aveva fatto la regina di Saba, attirata dalla fama della saggezza del re Salomone.

Stiamo attenti anche noi, discepoli di lungo corso, a non abituarci alla profezia, a innalzare steccati pregiudiziali che ci impediscono di ascoltare chi predica qualcosa di nuovo o chi ci invita alla conversione. Siamo pieni di resistenze, di giustificazioni, di attendismi perché, in fondo, ci sentiamo se non migliori, almeno non peggiori di molti che nemmeno si rivolgono a Dio.

Non sediamoci sulla salvezza: ben più di Giona abbiamo qui, il Signore Gesù!

Santi e Angeli durante la messa

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazione: https://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.
Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,009FansLike
20,894FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

achille_lauro_quinto_quadro_sanremo_2021

Sanremo 2021, trionfo solo, di Achille Lauro: “Alle porte del Paradiso,...

Non abbiamo parlato in questi giorni del Festival di Sanremo, della gara, dei cantanti. Non lo abbiamo fatto quest'anno, nel rispetto del tempo che stiamo...