Pubblicità
HomeTrending NowVangelo. Lettura e Commento alla Parola di Martedì 6 Luglio 2021: 'Pregate...

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Martedì 6 Luglio 2021: ‘Pregate dunque il Signore..’

Vangelo del giorno: Martedì, 6 Luglio 2021

Commento al Vangelo di Matteo 9,32-38: “La messe è abbondante, pochi gli operai!”

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, presentarono a Gesù un muto indemoniato. E dopo che il demonio fu scacciato, quel muto cominciò a parlare. E le folle, prese da stupore, dicevano: «Non si è mai vista una cosa simile in Israele!». Ma i farisei dicevano: «Egli scaccia i demòni per opera del principe dei demòni».
Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni malattia e ogni infermità. Vedendo le folle, ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore. Allora disse ai suoi discepoli: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe perché mandi operai nella sua messe!».

Parola del Signore

Vangelo di oggi, 6 Luglio 2021
Vangelo di oggi, 6 Luglio 2021 – Foto di S. Hermann & F. Richter da Pixabay

Commento a cura di Paolo Curtaz

Il Signore Gesù restituisce la parola ai muti. È proprio vero: quando iniziamo seriamente un percorso di conversione e ci accostiamo alla Parola che ci rivela a noi stessi, capiamo il progetto di Dio sull’umanità, imparando un nuovo alfabeto.

La Parola fa scaturire in noi parole nuove e inattese: diventiamo capaci di evangelizzazione, di consolazione, di consiglio… Le parole che spesso usiamo come un’arma diventano lo strumento di una comunione radicata e profonda.

LEGGI ANCHE: Ecco cosa accade quando fai la Comunione: 7 effetti ‘incredibili’ dell’Eucarestia su di te…

Incapaci di proferire parole che non fossero vuote e inutili, con stupore ci ritroviamo nel cuore e nell’anima nuovi discorsi suscitati dallo Spirito Santo. Eravamo muti e ora possiamo parlare e raccontare a tutti le grandi opere del Signore.

A questo serve la Chiesa, inattesa soluzione che Gesù propone davanti alla folla dispersa come pecore senza pastore. Siamo noi la consolazione di Dio agli uomini e alle donne che incontreremo in questa settimana! Non perché migliori ma perché salvati. Non perché particolarmente dotati capaci ma perché, noi per primi abbiamo sperimentato nella nostra vita l’efficacia di quella Parola, accogliendola si cambia definitivamente.

Preghiera ai Santi Apostoli

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.
Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,954FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Vangelo del giorno, 23 Luglio 2021

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Sabato 24 Luglio 2021:...

Il Vangelo del giorno: Sabato, 24 Luglio 2021 Commento al Vangelo - Mt 13,24-30: "Lasciate che l'una e l'altro crescano insieme fino alla mietitura.." + Dal...