Pubblicità
HomeTrending NowVangelo. Lettura e Commento alla Parola di Martedì 6 Aprile 2021: 'Ho...

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Martedì 6 Aprile 2021: ‘Ho visto il Signore..’

Vangelo del giorno: Martedì 6 Aprile 2021

Lettura e commento al Vangelo di oggi – Gv 20,11-18: “Ho visto il Signore e mi ha detto queste cose…”.

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Maria stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l’hanno posto».
Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» – che significa: «Maestro!». Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va’ dai miei fratelli e di’ loro: “Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro”».
Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto.

Parola del Signore

Vangelo di oggi, 6 Aprile 2021
Vangelo di oggi, 6 Aprile 2021 (Foto di James Chan da Pixabay)

Commento a cura di Paolo Curtaz

Maria Maddalena rappresenta, nella sede dei discepoli, il modello di colei che ha conosciuto la misericordia e la compassione del Signore Gesù. La sua splendida femminilità ha ricolmato di attenzioni la vita del maestro.

Ora il suo è un dolore inconsolabile, e pensa di avere perduto anche la possibilità di abbracciare il corpo del suo amato Signore. Maria commette il più pericoloso degli errori: non riesce ad abbandonare il sepolcro, non riesce a farsi una ragione del suo lutto, è così triste dall’avere perso Dio da non accorgersi che egli è lì accanto a lei!

LEGGI ANCHE: San Giuseppe Moscati: il miracolo dell’uomo guarito dalla leucemia. La scienza non ha spiegazioni

Può succedere, nella nostra vita, di essere travolti da eventi inattesi, da enormi sofferenze, da delusioni cocenti. In quei momenti a prevalere è il senso di vuoto e la morte interiore.

In quei momenti preghiamo Dio come se Dio non ci fosse. La fede viene come travolta e spenta dalla disperazione. Proprio in quel momento il Signore ci raggiunge e ci invita a uscire dal sepolcro. Non c’è che un modo per superare la tristezza: non amarla. Non c’è che un modo per abbandonare il dolore: non affezionarsi al dolore. Maria riconosce finalmente il risorto quando si sente chiamare per nome.

Perché la sofferenza del Signore?

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.

Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,141FansLike
20,918FollowersFollow
9,953FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Devoti a Giovanni Paolo II: 'Non abbiate paura..!'. Supplica allo Spirito Santo, 20 Aprile 2021

Devoti a Giovanni Paolo II: ‘Non abbiate paura..!’. Supplica allo Spirito...

Un nuovo giorno in compagnia di Giovanni Paolo II Devoti a Giovanni Paolo II - Frasi e preghiera per invocare il santo nella tua vita Le...