Home Trending Now Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Martedì, 23 Febbraio 2021: 'Voi...

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Martedì, 23 Febbraio 2021: ‘Voi dunque pregate così…’

Vangelo del giorno: Martedì, 23 Febbraio 2021

Lettura e commento al Vangelo del 23 Febbraio – Mt 6,7-15: “Voi dunque pregate così…”

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate.
Voi dunque pregate così:
Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione,
ma liberaci dal male.
Se voi infatti perdonerete agli altri le loro colpe, il Padre vostro che è nei cieli perdonerà anche a voi; ma se voi non perdonerete agli altri, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe».

Parola del Signore

LEGGI ANCHE: Il medico rimanda l’operazione e lei guarisce a Lourdes: un miracolo

Vangelo del giorno: Martedì, 23 Febbraio 2021
Vangelo del giorno: Martedì, 23 Febbraio 2021

Commento a cura di Paolo Curtaz

Tre sono le direttrici da approfondire in questa quaresima, come da sempre proposto dall’esperienza della Chiesa: il digiuno, l’elemosina e la preghiera.

Già abitualmente, così almeno spero!, dedichiamo ogni giorno qualche tempo alla preghiera personale o comunitaria. Nel deserto siamo invitati a purificare la nostra preghiera dagli inevitabili impoverimenti che la possono infettare: l’esteriorità, l’ipocrisia, l’abitudine.

Gesù insegna a noi, suoi discepoli, la preghiera autentica, quella che si rivolge al Padre e che non spreca parole, che va diritto al cuore della questione, che allarga lo sguardo interiore, che chiede l’essenziale per gli altri, prima che per sé, che non usa Dio come un feticcio o un idolo da corrompere.

Una preghiera che, o si traduce in scelte concrete, come quella ardua del perdono del fratello, o diventa sterile ed inutile.

Interroghiamoci con onestà sul nostro modo di pregare, riscopriamo l’autenticità che la deve caratterizzare, la passione che la spinge, la concretezza che la nutre. La preghiera diventa lo strumento più immediato ed efficace per riscoprire il nostro vero volto e il volto di Dio.

La fiducia fa’ miracoli: non ci credi?

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazione: https://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.
Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,977FansLike
20,860FollowersFollow
9,829FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Invoca oggi, 27 febbraio 2021, San Gabriele dell’Addolorata

Un miracolo di guarigione? Invoca oggi, 27 febbraio 2021, San Gabriele...

Un miracolo di guarigione? Invoca oggi, 27 febbraio 2021, San Gabriele dell’Addolorata. E' la sua festa! Il santo dei giovani, il santo dei miracoli, il...