Pubblicità
HomeTrending NowVangelo. Lettura e Commento alla Parola di Lunedì 19 Luglio 2021: 'Vogliamo...

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola di Lunedì 19 Luglio 2021: ‘Vogliamo vedere un segno..’

Il Vangelo del giorno: Lunedì, 19 Luglio 2021

Commento al Vangelo – Mt 12,38-42: “La regina del Sud si alzerà contro questa generazione..”

+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, alcuni scribi e farisei dissero a Gesù: «Maestro, da te vogliamo vedere un segno».
Ed egli rispose loro: «Una generazione malvagia e adultera pretende un segno! Ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona il profeta. Come infatti Giona rimase tre giorni e tre notti nel ventre del pesce, così il Figlio dell’uomo resterà tre giorni e tre notti nel cuore della terra.
Nel giorno del giudizio, quelli di Nìnive si alzeranno contro questa generazione e la condanneranno, perché essi alla predicazione di Giona si convertirono. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Giona! Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro questa generazione e la condannerà, perché ella venne dagli estremi confini della terra per ascoltare la sapienza di Salomone. Ed ecco, qui vi è uno più grande di Salomone!».

Parola del Signore

Il Vangelo del giorno: Lunedì, 19 Luglio 2021
Il Vangelo del giorno: Lunedì, 19 Luglio 2021 – Foto di congerdesign da Pixabay

Commento a cura di Paolo Curtaz

Di quanti segni abbiamo bisogno per credere davvero che Gesù è il definitivo rivelatore del Padre? Di quante statue che piangono e di miracoli eclatanti abbiamo bisogno per arrenderci all’evidenza della fede? Sconforta e addolora l’atteggiamento dei farisei: Gesù ha parlato e ha compiuto segni inequivocabili, ha guarito ciechi e zoppi, fra la folla si aggirano sordomuti che ora cantano e lodano il Signore.

Hanno visto persone scoraggiate e rassegnate rivivere, rianimate dalla speranza. Hanno visto tenerezza e dolcezza, attenzione e forza, compassione e coraggio. Ma nulla, niente da fare, il loro cuore è appesantito, indurito, inchiodato.

LEGGI – La testimonianza di Fabrizio Moro: ‘La fede mi ha salvato. Credo in Dio’

Chiedono dei segni, come se fossero i segni a far cambiare la nostra vita. E non fosse, piuttosto, il cuore che sa leggerli a convertirci.

Gesù è irritato: no, non darà altri segni se non quello di Giona. Giona, il profeta riluttante che, chiamato da Dio ad annunciare la distruzione di Ninive, preferisce scappare ben lontano dal Signore e dalla grande città. Ma, alla fine, Giona accetterà di predicare e, inaspettatamente, gli abitante di Ninive si convertiranno. Ed ecco, bene più di Giona c’è qui: il Signore Gesù benedetto…

Al termine puoi recitare la supplica a San Benedetto

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.
Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,867FansLike
20,918FollowersFollow
9,967FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

L'Angelus di Papa Francesco del 29 Giugno 2021

Papa Francesco all’Angelus: perchè cerchiamo il Signore? Alcune volte la fede...

"Una prima domanda che possiamo farci tutti è: perchè cerchiamo il Signore? Perchè cerco io il Signore? Tra le tante tentazioni della vita -...