Pubblicità
HomeTrending NowVangelo. Lettura e Commento alla Parola del 22 Aprile 2021: 'Sono il...

Vangelo. Lettura e Commento alla Parola del 22 Aprile 2021: ‘Sono il pane vivo, disceso dal Cielo’

+ Vangelo di oggi: Giovedì 22 Aprile 2021 (Commento) +

Commento al Vangelo del giorno – Gv 6,44-51: Io sono il pane vivo, disceso dal cielo.

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, disse Gesù alla folla:
«Nessuno può venire a me, se non lo attira il Padre che mi ha mandato; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno.
Sta scritto nei profeti: “E tutti saranno istruiti da Dio”. Chiunque ha ascoltato il Padre e ha imparato da lui, viene a me. Non perché qualcuno abbia visto il Padre; solo colui che viene da Dio ha visto il Padre. In verità, in verità io vi dico: chi crede ha la vita eterna.
Io sono il pane della vita. I vostri padri hanno mangiato la manna nel deserto e sono morti; questo è il pane che discende dal cielo, perché chi ne mangia non muoia.
Io sono il pane vivo, disceso dal cielo. Se uno mangia di questo pane vivrà in eterno e il pane che io darò è la mia carne per la vita del mondo».

Parola del Signore

LEGGI ANCHE: Devoti a San Raffaele, invocalo nelle tue difficoltà: ecco la supplica di guarigione al medico celeste

Vangelo del giorno: 22 Aprile 2021
Vangelo del giorno: 22 Aprile 2021 – Foto di Edgar Y Pardo da Pixabay

Commento a cura di Paolo Curtaz

Chi fra di noi può affermare con prudenza e moderazione di avere avuto esperienza di Dio, non per suo merito ma per incomprensibile dono, sa quanto è vero ciò che afferma Gesù. Quando, dopo un percorso più o meno lungo, avendo indagato con intelligenza e passione la verità dell’annuncio evangelico, accompagnati da dei credenti o, meglio da una comunità, abbiamo spalancato il nostro cuore all’accoglienza del volto di Dio, la prima sensazione che è emersa dalla nostra anima è la consapevolezza di avere trovato chi da tempo ci stava cercando.

Noi cerchiamo colui che ci cerca e, da un certo punto di vista, possiamo avvicinarci a Dio solo perché egli per primo si è fatto vicino. In Gesù questa vicinanza si è resa ancora più forte ed evidente. L’accenno che Gesù fa ad un pane di vita che sazia i nostri cuori, è stato giustamente interpretato dalla prima comunità cristiana come un esplicito riferimento all’eucarestia. Se cerchiamo Dio lo possiamo anzitutto trovare nei segni che egli ha voluto donare all’umanità. Ogni volta che celebriamo la cena del Signore e ci nutriamo al pane di vita facciamo concreta e reale esperienza di Dio.

Dio ha creato la morte e la sofferenza?

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.
Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

Informazioni sulla Donazione

Vorrei fare una donazione del valore di :

€100€50€10Altri

Vorrei che questa donazione fosse ripetuta ogni mese

Informazioni sulla donazione

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

306,119FansLike
20,918FollowersFollow
9,981FollowersFollow
8,600SubscribersSubscribe

News recenti

Recita la potente invocazione alla Madonna miracolosa. Preghiera del mattino, 9 maggio 2021

Recita la potente invocazione alla Madonna miracolosa. Preghiera del mattino, 9...

Recita la potente invocazione alla Madonna miracolosa. Preghiera del mattino, 9 maggio 2021 Vuoi recitare la preghiera del mattino insieme a noi della Redazione Papaboys?...