HomeVerbum DominiVangelo del giorno, 25 novembre 2022. Lettura e commento: 'Sappiate che il...

Vangelo del giorno, 25 novembre 2022. Lettura e commento: ‘Sappiate che il regno di Dio è vicino’

Il Vangelo del giorno: Venerdì 25 novembre 2022

Lettura e commento al Vangelo di oggi – Lc 21,29-33: “Quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino.”

+ Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:
«Osservate la pianta di fico e tutti gli alberi: quando già germogliano, capite voi stessi, guardandoli, che ormai l’estate è vicina. Così anche voi: quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino.
In verità io vi dico: non passerà questa generazione prima che tutto avvenga. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno».

Parola del Signore

Il Vangelo del giorno: Venerdì 25 novembre 2022
Il Vangelo del giorno: Venerdì 25 novembre 2022

Commento a cura di Paolo Curtaz

Le parole del Signore non passano. Con questa certezza concludiamo l’anno liturgico, certi della promessa fattaci dal Maestro.

E con questa certezza possiamo leggere gli eventi del mondo e della Chiesa, senza paura, senza dietrologie, senza visioni approssimative e piccine ma con lo sguardo ampio che solo la fede ci può donare.

Il discepolo guarda al mondo con realismo ottimista: senza cedere alle lusinghe di chi periodicamente trova delle soluzioni definitive, sa che nel cuore portiamo un’ombra, il peccato originale e che tale ombra rode dall’interno ogni utopia, ogni progetto, ogni rivoluzione.

LEGGI ANCHE: Ostia eucaristica che “pulsa e sanguina” in diretta: un prodigio incredibile…

Ma questo non significa che restiamo immobili senza far nulla, che ci rassegniamo ma che aspettiamo cieli nuovi e terra nuova in cui avrà stabile dimora la giustizia.

Qui e ora costruiamo il Regno dove viviamo, con semplicità, con ostinazione, con gioia.

Qui e ora realizziamo il sogno di Dio di un mondo in cui ci si accoglie nel rispetto delle diversità cercando insieme il senso ultimo della vita che Cristo ci ha rivelato.

E l’attesa è colma della presenza e delle parole di Cristo che non passano e che diventano pane quotidiano.

Apri le tue braccia, la preghiera del cuore, con Fra Emiliano Antenucci

Per iscriverti gratuitamente al canale YouTube della redazionehttps://bit.ly/2XxvSRx ricordati di mettere il tuo ‘like’ al video, condividerlo con gli amici ed attivare le notifiche per essere aggiornato in tempo reale sulle prossime pubblicazioni.
Non dimenticare di iscriverti al canale (è gratuito) ed attivare le notifiche

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Iscriviti alla newsletter gratuita