Home Trending Now Vangelo (9 Settembre 2018): Fa udire i sordi e fa parlare i...

Vangelo (9 Settembre 2018): Fa udire i sordi e fa parlare i muti

I primi fatti, ecco, sono avvenuti e i nuovi io preannuncio; prima che spuntino, ve li faccio sentire». Sordi, ascoltate, ciechi, volgete lo sguardo per vedere. Chi è cieco, se non il mio servo? Chi è sordo come il messaggero che io invio? Chi è cieco come il mio privilegiato? Chi è cieco come il servo del Signore? Hai visto molte cose, ma senza farvi attenzione, hai aperto gli orecchi, ma senza sentire. Il Signore si compiacque, per amore della sua giustizia, di dare una legge grande e gloriosa. Eppure questo è un popolo saccheggiato e spogliato; sono tutti presi con il laccio nelle caverne, sono rinchiusi in prigioni. Sono divenuti preda e non c’era un liberatore, saccheggio e non c’era chi dicesse: «Restituisci». Chi fra voi porge l’orecchio a questo, vi fa attenzione e ascolta per il futuro? Chi abbandonò Giacobbe al saccheggio, Israele ai predoni? Non è stato forse il Signore contro cui peccò, non avendo voluto camminare per le sue vie e non avendo osservato la sua legge? Egli, perciò, ha riversato su di lui la sua ira ardente e la violenza della guerra, che lo ha avvolto nelle sue fiamme senza che egli se ne accorgesse, lo ha bruciato, senza che vi facesse attenzione (Cfr. Is 42.1-25). 

#Vangelo (9 settembre 2018): Fa udire i sordi e fa parlare i muti.

Solo chi si lascia guarire, sanare l’orecchio da Gesù potrà ascoltare la verità su Dio. Quanti non hanno Cristo Gesù, mai lo hanno avuto oppure lo hanno perso all’istante perdono anche la verità di Dio. Senza Cristo che attimo per attimo ci fa ascoltare la verità del Padre, noi mai avremo la conoscenza del Padre. Spiritualmente è come se fossimo senza memoria. Siamo come il mare. Senza vento il mare non si agita. Senza il soffio di Cristo Gesù che ci rivela perennemente il Padre, noi siamo senza ricordo e senza memoria di Lui. Anche se dovessimo ricordare tutta la teologia già scritta, non potremmo parlare di Lui. È Cristo la memoria vivente del Padre. Perennemente dobbiamo attingere dalla sua memoria attraverso l’ascolto della sua voce.

Non avendo noi alcuna memoria del vero Dio senza Cristo, appena qualcuno si allontana da Cristo Gesù, all’istante ritorna ad essere sordo e muto. Non ascolta Cristo, non conosce il Padre, non parla più di Dio. Anche se parla di Dio, parla di un Dio inesistente, frutto dei suoi pensieri e invenzione del suo cuore.

Vergine Maria, Madre della Redenzione, Angeli, Santi, fateci voce viva di Dio in Gesù.

Commento del Movimento Apostolico

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità

I nostri social

9,915FansLike
17,749FollowersFollow
9,752FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Preghiera a Santa Chiara

Recita oggi, 11 agosto, la preghiera a Santa Chiara per chiedere...

Due bellissime preghiera a Santa Chiara di Assisi Il testo di due suppliche da poter recitare all'amata fondatrice delle Clarisse... O Chiara, che con la...