Home Verbum Domini Vangelo (7 Luglio 2018) Possono forse gli invitati a nozze essere in...

Vangelo (7 Luglio 2018) Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro?

#Vangelo: Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro?Mt 9,14-17
Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro?

In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?». E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno. Nessuno mette un pezzo di stoffa grezza su un vestito vecchio, perché il rattoppo porta via qualcosa dal vestito e lo strappo diventa peggiore. Né si versa vino nuovo in otri vecchi, altrimenti si spaccano gli otri e il vino si spande e gli otri vanno perduti. Ma si versa vino nuovo in otri nuovi, e così l’uno e gli altri si conservano».

La religione è vera se è incarnazione nella vita di colui che crede in tutta la Parola del suo Dio e Signore. Essendo la fede una realtà dinamica, anche la verità è dinamica e di conseguenza anche la sua incarnazione nella vita di ogni singolo credente. Un’opera che non è incarnazione della Parola di Dio mai dovrebbe appartenere alla religione, perché non è frutto della fede, non è frutto della verità. Se poi l’’opera è addirittura immorale in sé, allora oltre alla sua inutilità vi è anche il peccato di profanazione del nome santissimo del nostro Dio e Signore.

Ogni buon ministro di Dio deve educare il popolo ad incarnare la Parola, solo essa. È questo il culto che il Signore desidera. Altri culti potrebbero essere artificiali e sono tutti artificiali quei culti o quelle opere religiose nei quali la persona resta fuori. Essa non viene per nulla intaccata nella sua essenza di non vita, di peccato, di morte.

Con Dio vi è un rapporto stabilito dall’uomo e non da Dio. Spesso il rapporto o il legame è sostituito. Si abolisce quello voluto da Dio, se ne vive uno stabilito dall’uomo. Quando il ministro del Signore non educa il popolo sul giusto rapporto o relazione, Dio interviene e denuncia la disonestà o l’immoralità del ministro. Leggiamo in Malachia.

#Vangelo: Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro?

Oh, ci fosse fra voi chi chiude le porte, perché non arda più invano il mio altare! Non mi compiaccio di voi – dice il Signore degli eserciti – e non accetto l’offerta delle vostre mani! Poiché dall’oriente all’occidente grande è il mio nome fra le nazioni e in ogni luogo si brucia incenso al mio nome e si fanno offerte pure, perché grande è il mio nome fra le nazioni. Dice il Signore degli eserciti. Ma voi lo profanate quando dite: «Impura è la tavola del Signore e spregevole il cibo che vi è sopra». Voi aggiungete: «Ah! che pena!». E lo disprezzate. Dice il Signore degli eserciti. Offrite animali rubati, zoppi, malati e li portate in offerta! Posso io accettarla dalle vostre mani? Dice il Signore. Maledetto il fraudolento che ha nel gregge un maschio, ne fa voto e poi mi sacrifica una bestia difettosa. Poiché io sono un re grande – dice il Signore degli eserciti – e il mio nome è terribile fra le nazioni.

Ora a voi questo monito, o sacerdoti. Se non mi ascolterete e non vi darete premura di dare gloria al mio nome, dice il Signore degli eserciti, manderò su voi la maledizione e cambierò in maledizione le vostre benedizioni. Anzi le ho già cambiate, perché nessuno tra voi se ne dà premura. Così saprete che io ho diretto a voi questo monito, perché sussista la mia alleanza con Levi, dice il Signore degli eserciti. La mia alleanza con lui era alleanza di vita e di benessere, che io gli concessi, e anche di timore, ed egli mi temette ed ebbe riverenza del mio nome. Un insegnamento veritiero era sulla sua bocca né c’era falsità sulle sue labbra; con pace e rettitudine ha camminato davanti a me e ha fatto allontanare molti dal male. Infatti le labbra del sacerdote devono custodire la scienza e dalla sua bocca si ricerca insegnamento, perché egli è messaggero del Signore degli eserciti. Voi invece avete deviato dalla retta via e siete stati d’inciampo a molti con il vostro insegnamento; avete distrutto l’alleanza di Levi, dice il Signore degli eserciti. Perciò anche io vi ho reso spregevoli e abietti davanti a tutto il popolo, perché non avete seguito le mie vie (Mal 1,10-2,9).

#Vangelo: Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro?




Gesù è il Perfetto, il Santo, il Vero ministro, perché l’unico e solo Mediatore tra Dio e l’umanità. Lui deve insegnare ad ogni uomo il vero culto, la vera religione, quella che è adorazione di Dio in spirito e verità. Ecco l’otre nuovo, la vera religione. Il vino nuovo è la perfetta obbedienza a Dio che si fa in Lui olocausto, sacrificio sulla croce.

I veri ministri del Signore sempre educano il popolo del Signore ad offrire il vero culto, che è la più alta obbedienza alla sua Parola. Per questo essi sono ministri della Parola.

Vergine Maria, Madre della Redenzione, Angeli, Santi, fateci veri adoratori di Dio.

Commento del Movimento Apostolico

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus rende difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,881FansLike
17,086FollowersFollow
9,607FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

papafrancesco.messa.02.aprile.2020

Santa Messa di Papa Francesco LIVE TV da Casa S. Marta....

Santa Messa di Papa Francesco LIVE TV da Casa S. Marta. GIOVEDI' 2 APRILE 2020 h. 07.00 Papa Francesco a Santa Marta Da Casa Santa Marta...