Home Verbum Domini Vangelo 30 Maggio 2020. Questo è il discepolo che testimonia...

Vangelo 30 Maggio 2020. Questo è il discepolo che testimonia…

Pubblicità

Vangelo del giorno – Sabato, 30 Maggio 2020

Vangelo del giorno
Vangelo 30 Maggio 2020

Pubblicità

Lettura e commento al Vangelo di Sabato 30 Maggio 2020 – Gv 21,20-25: Questo è il discepolo che testimonia queste cose e le ha scritte, e la sua testimonianza è vera.

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

Pubblicità

In quel tempo, Pietro si voltò e vide che li seguiva quel discepolo che Gesù amava, colui che nella cena si era chinato sul suo petto e gli aveva domandato: «Signore, chi è che ti tradisce?».

Pietro dunque, come lo vide, disse a Gesù: «Signore, che cosa sarà di lui?».

Gesù gli rispose: «Se voglio che egli rimanga finché io venga, a te che importa? Tu seguimi».

Si diffuse perciò tra i fratelli la voce che quel discepolo non sarebbe morto.

Gesù però non gli aveva detto che non sarebbe morto, ma: «Se voglio che egli rimanga finché io venga, a te che importa?».

Questi è il discepolo che testimonia queste cose e le ha scritte, e noi sappiamo che la sua testimonianza è vera. Vi sono ancora molte altre cose compiute da Gesù che, se fossero scritte una per una, penso che il mondo stesso non basterebbe a contenere i libri che si dovrebbero scrivere.

Parola del Signore

LEGGI: Oggi la Chiesa ricorda Santa Giovanna d’Arco. Ecco la vita

Commento di Paolo Curtaz

Che cosa sarà di noi? Che cosa sarà degli altri? Pietro vorrebbe sapere qualcosa di più sul suo destino e su quello dei suoi amici, Giovanni in particolare. Ma non gli è concesso. Non ci è concesso.

Vangelo 30 Maggio 2020
Vangelo 30 Maggio 2020

Come i primi discepoli molti anni prima anche per lui e per noi la sequela di Cristo è una scommessa. Siamo invitati ad andare a vedere, a dimorare, a restare qualunque cosa succeda. Quanto vorremmo avere delle certezze! Quanto vorremmo, proprio perché cristiani, avere qualcosa in più! Ma non è così: proprio perché cristiani ci è chiesto di più, quell’abbandono filiale che tanto fatichiamo ad avere e che, pure, tanto ci costruisce e ci rende liberi. Diventando veramente discepoli anche noi possiamo scrivere tanti Vangeli quante sono le nostre storie e le nostre vite.

È così: milioni di uomini e donne che prima di noi hanno creduto lo testimoniano. Fidarsi veramente di Dio, affidargli la nostra vita e le nostre scelte, ci conduce a fare esperienza di Vangelo, a diventare noi stessi buona notizia per gli altri. Alla vigilia della splendida festa di Pentecoste sediamoci e meditiamo su quanto il Signore costruisce in noi…

Fonte lachiesa.it

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,916FansLike
17,749FollowersFollow
9,749FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

kazakistan

Si sta diffondendo in Kazakistan una polmonite misteriosa. Per gli esperti...

Una polmonite sconosciuta torna a preoccupare il mondo. Mentre ci si trova ancora in piena emergenza covid dalla Cina arriva un'allerta su un virus...