Home News Finis Mundi Una via Crucis di 400 km, per rafforzare la fede e l’unità...

Una via Crucis di 400 km, per rafforzare la fede e l’unità fra i giovani indiani

Pubblicità

È il percorso che separa il monte di Maria a Bandra dal santuario di Haregaon. Un pellegrinaggio cui hanno aderito 40 giovani delle aree rurali di Ahmednagar. P. Kadam: Il cammino rafforza il percorso di formazione di fede. Sono persone povere che lottano ogni giorno per sopravvivere. Per partecipare al pellegrinaggio hanno compiuto “enormi sacrifici, in tempo e denaro”.

Pubblicità

 

Pubblicità

Una Via crucis, rigorosamente a piedi, che copre la distanza di circa 400 km che separa il monte di Maria a Bandra dal monte di Maria a Haregaon. Un pellegrinaggio promosso in questo periodo di Quaresima, al quale hanno aderito circa 40 giovani cattolici indiani per rinnovare – come recita il motto dell’iniziativa – la chiamata a una “conversione spirituale” e a “condividere la Buona Novella di Cristo”.
Il pellegrinaggio, giunto alla sua sesta edizione, compre il lungo cammino in 14 tappe, come le stazioni della via Crucis; scenario del cammino le aree rurali e remote della diocesi di Nashik. All’evento hanno aderito in maggioranza giovani del distretto di Ahmednagar, provenienti da famiglie di agricoltori, con l’obiettivo di rafforzare il legame di unità e accrescere la “devozione” alla Madonna in un’ottica “di pace”.
Il cammino è iniziato questa mattina alle 5 con una messa alla basilica del monte di Maria a Bandra, capoluogo del distretto di Mumbai Suburbana (nel Maharashtra); esso si concluderà il 4 aprile, con una celebrazione eucaristica al tempio mariano di Haregaon Nashik (distretto di Ahmednagar).

 






Alla guida del pellegrinaggio, chiamato “Dhoje Yatra Via Crucis” [Dhoje in lingua marathi significa “bandiera”] p. Satish Kadam, direttore del comitato per la Pastorale giovanile della diocesi di Nashik. Il nome deriva dal fatto che, lungo tutto il cammino, un giovane a testa porterà una bandiera mentre gli altri lo seguono intonando canti devozionali, recitando il rosario e altre preghiere. Un furgoncino segue i pellegrini, con a bordo costumi e vestiti necessari per ricreare la passione di Cristo, riadattata in lingua locale marathi. Altra particolarità, il fatto che il giovane che – a turno – porta la bandiera compie il tragitto di corsa.
Interpellato da AsiaNews, p. Kadam sottolinea che “la maggior parte dei giovani sono cattolici di seconda generazione, di età compresa fra i 16 e i 25 anni”. Nella diocesi, aggiunge, vi sono “molte sfide pastorali” da affrontare e il pellegrinaggio è una delle iniziative promosse per rafforzare la partecipazione alla vita della Chiesa e l’unità fra i giovani. Questo cammino, prosegue il sacerdote, “rafforza il percorso di formazione di fede” ed è anche un modo per promuovere “l’evangelizzazione di strada”, compiendo la via Crucis “nelle aree agricole più remote”. “La maggior parte di queste persone – racconta ancora p. Kadam – sono povere e lottano ogni giorno per guadagnarsi da vivere. Dobbiamo essere creativi nel nostro lavoro di pastorale. Per partecipare a questo pellegrinaggio i giovani hanno compiuto enormi sacrifici, in tempo e denaro”. Dobbiamo stare accanto alle persone, aggiunge, sebbene viaggiare nelle zone più isolate sia faticoso e costoso. “Il nostro lavoro è orientato al sociale – sottolinea – e anche se le risorse sono limitate, questi giovani desiderano dedicare parte del loro tempo al servizio della comunità”.

Il video

.




Fonte: www.asianews.it

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,916FansLike
17,749FollowersFollow
9,743FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

terremoto-irpinia

Terremoto in Irpinia, quattro scosse in provincia di Avellino

Sciame sismico in Alta Irpinia. Quattro le scosse di terremoto registrate tra questa mattina e nel tardo pomeriggio di oggi. Tre hanno avuto epicentro nel...