Home News Caritas et Veritas Una bufala è girata in rete sul miracolo dell'ostia di Medjugorje: arriva...

Una bufala è girata in rete sul miracolo dell’ostia di Medjugorje: arriva finalmente la smentita suor Emmanuel

In primo piano si vede l’ostensorio con l’Eucaristia, dietro ad esso si nota il viso del parroco Marinko Sakota. E nella parte in primo piano, sulla particola, emerge in modo sfumato, il volto di Gesù. Girava anche la voce che parroco, veggenti e suor Emmanuel avessero approvato la presenza di tale segno.

Un tam tam che non sarà sfuggito a molti di voi, abituali frequentatori di Whatsapp. In realtà, si scoprì poi, era tutto un falso. L’immagine era stata montata ad arte attraverso programmi per computer quale Photoshop. Un vero e proprio imbroglio, un inganno che ha portato anche i più scettici ad avere,  inizialmente, qualche dubbio. Sì perchè sebbene non si debba credere a tutto e anzi, soprattutto per ciò che circola in rete sarebbe bene prestare molta attenzione, è anche vero che i segni a Medjugorje esistono eccome. Vengono fotografati, spesso vissuti solo, spesso ascoltati dai compagni di viaggio. Medjugorje è anche questo. Il “burlone” che ha creato l’immagine di certo, comunque, saprà che non è una novità la visione dell’Altissimo nell’Eucaristia. C’è chi il volto di Gesù, infatti, lo ha visto realmente nell’ostia. Tra queste persone baciate dalla grazia c’è anche Gigliola Candian, che abbiamo avuto modo di conoscere e intervistare per raccontare la sua storia miracolosa di guarigione dalla malattia. Lei vide il volto di Gesù Cristo e disse che era “bellissimo”.

LA SMENTITA. Una considerazione che Suor Emmanuel ha fatto sul caso “bufala” è la seguente: “Asteniamoci dal diffondere immagini e informazioni di cui ignoriamo la provenienza! Medjugorje non ha bisogno di pubblicità menzognera”. E questa è la prima regola sacrosanta per non incappare in menzogne. Informarsi da più canali o conoscere la fonte diretta è il minimo per essere sicuri di quello che si ha per le mani. Ed ecco la smentita doverosa pubblicata da suor Emmanuel: “Per mettere la parola fine a un’importante confusione che sta facendo il giro del web dal 16 giugno, sento il dovere di precisare che l’immagine del Cristo impressa nell’Ostia, durante un’adorazione serale a Medjugorje, non è altro che un semplice fotomontaggio. Un giovane spagnolo ha dichiarato personalmente di esserne l’autore. Inizialmente, aveva realizzato questo fotomontaggio solo per i suoi amici servendosi dell’applicazione Moldiv, precisando che si trattava di una manomissione. Purtroppo, una persona malintenzionata ha fatto circolare il fotomontaggio senza precisare che si trattasse di un falso. Questo è stato sufficiente a creare una grandissima confusione. Questa persona non si è limitata a questo! Per rendere credibile l’inganno, vi ha aggiunto una grave menzogna: infatti, con mia grande sorpresa, ho saputo che io avrei confermato l’autenticità di questo miracolo, lo stesso avrebbe fatto il parroco di Medjugorje (che si intravede nell’immagine), e anche la veggente Marija. È tutto falso! Nessuno di noi è stato contattato a riguardo, né ha mai confermato questo pseudo miracolo. Ecco la lezione che possiamo trarne: asteniamoci dal diffondere immagini e informazioni di cui ignoriamo la provenienza! Medjugorje non ha bisogno di pubblicità menzognera. Gesù è sempre presente nell’Eucarestia, ecco la straordinaria notizia che abbiamo il diritto di diffondere nel mondo intero! Perché il vero miracolo è proprio questo: il Figlio di Dio presente nel Pane di Vita, con o senza la Sua immagine. “Beati quelli che credono senza aver visto! Che il Signore vi benedica e vi protegga, faccia splendere su di voi il Suo Volto e vi accordi la Sua grazia; che il Signore rivolga su di voi il Suo Volto e vi conceda la Sua Pace!”.






NON CAMBIA NULLA. Ad ogni modo Medjugorje è un pozzo di amore, di grazia, di vita, di fede. Non è così facile screditare un luogo santo e incontaminato, nemmeno con le bufale che vogliono “smascherare i creduloni”. Medjugorje è il paradiso dove conoscere da vicino la Madonnina e attraverso Lei Gesù. Segni troppi ce ne sono stati, foto scattate anche personalmente da me o da compagni di viaggio miracolose ce ne sono state tante, così come sono avvenute guarigioni del cuore e del corpo. Le testimonianze non mancano. Medjugorje è fonte di Dio: e non sarà mai una bufala a cancellare i milioni e milioni di fatti straordinari che il Signore laggiù sta operando attraverso la grazia della Regina della Pace: per chiamare a sè i suoi Figli, i peccatori e tutta l’Umanità alla salvezza.



Fonte www.today.it/blog/nel-nome-del-padre

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus rende difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,875FansLike
17,075FollowersFollow
9,601FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

GIOVANNIPAOLO.ULTIMOGIORNO

Giovanni Paolo II trasformò la sua croce in amore

Intervista con il cardinale Angelo Comastri, vicario del Papa per la Città del Vaticano, sulla testimonianza di San Giovanni Paolo II, nel 15.mo della...