Un prodigio che dura da secoli! Miracolo Eucaristico: l’ostia versa sangue e appaiono immagini di Gesù.

Il miracolo eucaristico di Santarém
Il miracolo eucaristico di Santarém

Il miracolo eucaristico di Santarém: secoli di grazia

Il prodigio che ha cambiato la storia di una cittadina portoghese..

La storia

Una donna, spinta dalla gelosia per il marito, rubò un’ostia consacrata, su consiglio di una fattucchiera, per ricavarne un filtro d’amore, ma la particola avrebbe iniziato a sanguinare.

La signora, spaventata, la nascose in un cassetto, dove il sanguinamento sarebbe proseguito, accompagnato dall’emissione di luce. La coppia informò il parroco che, con una solenne processione, riportò nella chiesa di santo Stefano l’ostia trafugata, che avrebbe continuato a sanguinare per tre giorni.

Il miracolo eucaristico di Santarém
Il miracolo eucaristico di Santarém – Foto di amaldevpwilson da Pixabay

La particola è tuttora conservata a Santarém, in un prezioso reliquiario del 1782, nella chiesa di santo Stefano, chiamata anche “Santuario del Santissimo Miracolo”.

Nel corso dei secoli l’ostia avrebbe a più riprese stillato sangue, e vi si sarebbero osservate immagini di Gesù.

Tra i visitatori illustri si annovera anche san Francesco Saverio. Tutti gli anni, nella seconda domenica di aprile, la reliquia viene portata in processione alla chiesa di santo Stefano, partendo dalla casa degli sposi, trasformata in cappella nel 1684.

LEGGI ANCHE: Ecco cosa accade quando fai la Comunione: 7 effetti ‘incredibili’ dell’Eucarestia su di te…

Il documento originale che racconta l’episodio è andato perduto, ma si conserva una sua copia, commissionata nel 1346 dal re Alfonso IV. In relazione a questo miracolo eucaristico, furono concesse indulgenze plenarie dai papi Pio IV, san Pio V, Gregorio XIV e Pio VI.

Sostieni Papaboys 3.0

Informazioni personali

Dettagli di fatturazione

Termini

Totale Donazione: €100.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome