Un colonnello nella lotta della sua vita guarisce a Lourdes

Il 5 ottobre 1950, il colonnello Pellegrin e sua moglie sono di ritorno a casa, a Tolone, provenienti da Lourdes ed il colonnello si reca come d’abitudine all’ospedale per riprendere la cura di iniezioni di chinino nel fianco destro. Sono mesi e mesi che questa fistola resiste ad ogni trattamento.

Lourdes_2_ezr

È apparsa in seguito ad un’operazione per un ascesso al fegato. Egli, tenente colonnello della fanteria coloniale, impiega ormai tutta la sua energia in questa battaglia, nella lotta feroce contro questa infezione microbica. E nulla è mai migliorato, anzi al contrario il peggioramento è continuo!
Di ritorno da Lourdes, né lui né sua moglie intravedono veramente una guarigione, anche se la Signora Pellegrin ha constatato, dopo il bagno nell’acqua della Grotta, che la piaga di suo marito non è più come prima. All’ospedale di Tolone, gli infermieri si rifiutano di fare l’iniezione di chinino poiché non la piaga e scomparsa ed al suo posto vi è la macchia rosa della pelle ricostruita di fresco… È solo allora che il colonnello comprende di essere guarito. Il medico che lo esamina gli domanda all’improvviso:
“Ma cosa ci ha messo sopra?”
“Torno da Lourdes” risponde.
La malattia non tornerà mai più.
Era l’ultimo “miracolato” nato nel XIX° secolo.

lourdes




Miracolo riconosciuto numero 56 / Pellegrin Paul
Origine : Toulon (Francia)

Malattia : Fistola post-operatoria da svuotamento di
ascesso epatico
Età : 52 anni
Data della guarigone : 03-10-1950
Diocesi : Fréjus-Toulon (Francia)
Data del riconoscimento : 08-12-1953




Redazione Papaboys (Fonte it.lourdes-france.org)

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome