Home News Res Publica et Societas Un altro miracolo fra le macerie di Smirne: bimba estratta viva dopo...

Un altro miracolo fra le macerie di Smirne: bimba estratta viva dopo 91 ore

Ancora c’è vita sotto le macerie di Smirne: salvata bimba

I soccorritori hanno salvato infatti la piccola Ayda Gezgin, 4 anni.

Salgono a 100 le vittime del terremoto di magnitudo 7.0 registrato venerdì scorso nel mar Egeo, che ha colpito la Turchia occidentale e alcune isole della Grecia.

Ma in tutta questa tragedia c’è anche un’altra bella notizia: il sorprendente salvataggio di una bambina estratta viva a 91 ore dal sisma.

I soccorritori hanno salvato infatti la piccola Ayda Gezgin, 4 anni.

Salvata un'altra bimba a Smirne (tio.ch)
Salvata un’altra bimba a Smirne (tio.ch)

La piccola è apparsa nonostante tutto in buone condizioni e i medici non avrebbero riscontrato seri danni. “Dov’è mio padre?”, sono state le sue prime parole. Prima di lei, erano state 106 le persone ritrovate in vita tra i detriti. Ieri, un altro salvataggio definito “miracoloso” dai media locali aveva riguardato una bimba di 3 anni, Elif Perincek, estratta dai detriti dopo 65 ore. La notizia è stata riportata dal sito di ansa.it

 

Sostieni Papaboys 3.0

Con una piccola donazione di sostegno per il sito, puoi far sì che i nostri contenuti siano sempre più numerosi e migliori nella qualità; vogliamo regalarti ogni giorno parole che annuncino l’Amore e la Speranza di Gesù. Inoltre, sostenendoci economicamente, potremmo creare delle nuove opportunità, sia di collaborazione, sia di lavoro, in un momento storico così difficile. Grazie per quello che potrai fare!

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

Pubblicità
Pubblicità

I nostri social

305,894FansLike
19,887FollowersFollow
9,813FollowersFollow
2,330SubscribersSubscribe

News recenti

Preghiera di rinnovamento interiore

Preghiera di rinnovamento interiore da recitare oggi

Preghiera di rinnovamento interiore  scritta da Fra Emiliano Antenucci, rettore del Santuario della Madonna del Silenzio O Signore, converti il mio cuore al Silenzio e alla preghiera...