Udine, il Tesoro di Marano Lagunare: trafugato e ritrovato

maranoFRIULI VENEZIA GIULIA – UDINE – “Il Tesoro di Marano Lagunare. Peripezie e trafugamenti (con lieto fine) di un capolavoro del Trecento” è il tema del convegno promosso l’8 maggio dall’Ufficio diocesano per i beni culturali e dalla Biblioteca del seminario dell’arcidiocesi di Udine nell’ambito dei “Percorsi d’arte e liturgia” (Centro culturale Paolino d’Aquileia – ore 20.30). A guidare il pubblico tra le pieghe di questa avvincente vicenda sarà Luca Mor, docente di storia dell’arte medievale all’Università di Udine e ispettore onorario della Soprintendenza per i beni storici ed artistici del Friuli Venezia Giulia. “L’eccezionalità del tema trattato – spiega il direttore dell’Ufficio diocesano per i beni culturali, monsignor Sandro Piussi – è stata ribadita dalle cronache degli ultimi mesi che hanno dato testimonianza del furto e del felice ritrovamento da parte delle forze dell’ordine della parte più rappresentativa del sacro Tesoro della parrocchia di Marano Lagunare nelle acque del canale Ledra, vicino a San Daniele del Friuli”. “Percorsi d’arte e liturgia”, che ha l’obiettivo di far conoscere e valorizzare il ricco e variegato patrimonio di cultura e di arte del Friuli, si concluderà il 22 maggio, sempre nel Centro culturale Paolino d’Aquileia), con l’incontro “I mosaici di Teodoro: modelli antichi nella trasfigurazione cristiana”. Fonte: Agensir

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome