Home News Res Publica et Societas Tutta Italia si mobilita per il piccolo Alessandro. I suoi giorni stanno...

Tutta Italia si mobilita per il piccolo Alessandro. I suoi giorni stanno finendo

Sono già 1.500 le persone che si sono sottoposte al test per verificare la compatibilità con il Dna di Alessandro.

Il bambino è nato con una malattia rarissima scoperta poco tempo fa: la linfoistiocitosi emofagocitica. Rischia la vita se non trova un donatore entro cinque settimane.

A Napoli, in piazza Trento e Trieste a Napoli, la coda continua ad allungarsi e secondo l’Admo ci sono almeno altri mille napoletani in fila. Così tanta gente che a un certo punto sono mancati i tamponi per la saliva e si è dovuti passare al prelievo del sangue i tamponi salivari sono stati richiesta a Salerno.

LEGGI ANCHE: Alessandro ha solo 1 mese di vita – L’appello commovente della mamma

I gazebo si sono dovuti attrezzare per poter gestire la compilazione dei moduli e il prelievo di così tante persone. La fine della giornata è prevista per le 21.


Alessandro è nato e vive a Londra, dove lavorano il papà Paolo Montresor, veneto, e la mamma, Cristiana Console, napoletana. E la città della mamma sta rispondendo all’appello lanciato su Facebook, ma anche dalle zie che vivono qui. L’iniziativa si chiama «Napoli Aiuta Alessandro».

Fonte corriere.it – Fausta Chiesa

Sostieni Papaboys 3.0

Anche se l’emergenza Coronavirus ha reso difficile il lavoro per tutti, abbiamo attivato a nostre spese la modalità di smart working (lavoro da remoto) per stare vicino ad ognuno di voi, senza avere limitazioni di pubblicazione, con informazione e speranza, come ogni giorno, da 10 anni. CI PUOI DARE UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome

I nostri social

9,925FansLike
17,749FollowersFollow
9,718FollowersFollow
1,600SubscribersSubscribe

News recenti

Quando Padre Amorth raccontò di un potente esorcismo realizzato da Benedetto...

L’attuale Papa emerito era ai tempi della stesura del rituale «ad interim» uno dei membri della commissione cardinalizia incaricata di scrivere il testo. Egli è...