Tragedia nella Manica: 3 bambini morti su una barca ribaltata

Tragedia nella Manica: 3 bambini morti su una barca ribaltata

.

Dramma in Normandia, dove una piccola imbarcazione si è ribaltata nel canale della Manica e tre bambini di 6, 7 e 11 anni sono morti.

È successo nei pressi di Agon-Coutainville. A bordo della barca a vela c’erano anche tre adulti che sono stati scaraventati in acqua e sono stati recuperati dai soccorritori in stato di choc.

Il mare ha capovolto una piccola barca a vela nel pomeriggio di ieri, lunedì 12 Agosto, davanti alle coste di Agon- Coutainville. Il bilancio riportato dai media locali che citano i soccorritori è gravissimo: tre bambini sono rimasti intrappolati nella cabina dell’imbarcazione e sono morti annegati. Con loro sulla barca c’erano tre adulti che sono caduti in mare e che tre motovedette della Societè Nationale de Sauvetage en mare e un elicottero della protezione civile hanno soccorso. I tre adulti sono illesi, ma in stato di choc. L’incidente è avvenuto intorno alle 15.30 del pomeriggio. A dare l’allarme è stato un testimone.


Le vittime avevano 6, 7 e 11 anni

Per i bambini, invece, non c’è stato nulla da fare: a quanto ricostruito, i tre bimbi di sei, sette e undici anni si trovavano appunto nella cabina quando l’imbarcazione si è capovolta per cause ancora da chiarire. I vigili del fuoco hanno trovato bambini in arresto cardiaco ed è stato impossibile rianimarli. “I soccorritori hanno cercato di rianimarli sulla spiaggia, ma non è bastato. È terribile”, le parole di Erick Beaufils, sindaco di Gouville-sur-Mer, dove una delle famiglie coinvolte nell’incidente era in vacanza. Sotto choc anche il sindaco di Agon-Coutainville, Claude Dutertre. “È un giorno di grande tristezza per i parenti di questi bambini. I miei pensieri sono per le famiglie”.

Aperta un’indagine sull’incidente

Secondo quanto ha fatto sapere la prefettura locale in una nota un’inchiesta è stata aperta dalla procura di Coutances, nel dipartimento della Manica. La barca è stata recuperata e sequestrata.

Di Susanna Picone per Fanpage.it

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome