Ti sei mai annoiato a Messa? Ecco 5 motivi da scoprire per cui la Messa non annoiava i santi

Vi siete mai annoiati a Messa? Non vi preoccupate, non ho intenzione di giudicarvi. Quando sono tornata a Messa dopo esserne stata lontana per un po’ l’ho trovata noiosa, ma la presenza di Gesù nell’Eucaristia mi ha attirata, e alla fine la sua presenza nella Messa mi ha istruito sulle vie del cielo, aiutandomi a sviluppare un amore più grande per la Messa. Ho capito che la Messa era la preghiera più importante che potessi recitare.

Come ha detto una volta il beato Giacomo Alberione, la Messa è “la stella mattutina della preghiera”. In altre parole, nessuna di tutte le altre cose che facciamo per avvicinarci a Dio è neanche lontanamente paragonabile ad andare a Messa.

Detto ciò, anche se apprezzo la Messa più di quando sono tornata nella Chiesa, a volte la prendo ancora con leggerezza. In certi giorni arrivo alla fine della Messa e mi rendo conto che la mia mente era a migliaia di chilometri di distanza. Il mio amore per la Messa è aumentato nel tempo, ma ci devo ancora lavorare.

Forse, come me, avete bisogno di un po’ di motivazione per andare a Messa, per vederne il valore, per trovarne il significato, per impegnarvi e anelare ad essa con l’entusiasmo che merita questa “stella mattutina della preghiera”.

Ecco alcune ragioni per le quali i santi non trovavano la Messa noiosa:

1. I santi sapevano che assistevano alla Messa con gli angeli. Non ci sono Messe poco frequentate. La prossima volta in cui assisterete a una Messa con poche persone tra i banchi, ricordate che siete circondati da angeli!

I Cieli si aprono e moltitudini di angeli vengono ad assistere al Santo Sacrificio della Messa
San Gregorio Magno

Gli angeli circondano e aiutano il sacerdote quando celebra la Messa
Sant’Agostino

2. I santi dipendevano disperatamente dalla Messa. La prossima volta che assisterete alla Messa, chiedete a Dio la grazia di comprendere quanto la vostra anima sia assetata delle grazie dell’Eucaristia. I santi conoscevano bene questa sete.

Sarebbe più facile che la Terra si reggesse senza Sole, anziché senza la Santa Messa
San Pio da Pietrelcina

La Messa è il cibo spirituale che mi sostiene, senza il quale non potrei reggere un’unica ora della mia vita
Madre Teresa

loading…


3. I santi volevano più di tutto onorare Dio. Se amate Dio e volete ricambiare il suo amore, la Messa è la cosa migliore, perché partecipiamo al sacrificio di Gesù, senza contare su nulla che possiamo fare da noi. E se ci concentriamo sull’amare e onorare Dio piuttosto che noi stessi, la Messa non sarà noiosa.

Un’unica Messa rende più onore a Dio di tutte le penitenze dei santi, le opere degli apostoli, le sofferenze dei martiri e perfino l’amore della Beata Madre di Dio
Sant’Alfonso Maria de’ Liguori

Tutte le buone opere insieme non equivalgono al santo sacrificio della Messa: esse, infatti sono opere degli uomini, mentre la messa è opera di Dio. Il martirio è nulla in suo confronto: è l’uomo che sacrifica a Dio la sua vita, ma la Messa è Dio che sacrifica all’uomo il suo Corpo e il suo Sangue
San Giovanni Maria Vianney

4. I santi trovavano la gioia nella Messa. La fonte della vera gioia si può trovare solo in Dio. I santi lo sapevano, ed è per questo che andavano a Messa per trovare la loro vera gioia.

E’ la gioia che mi ha portata alla fede, gioia per la nascita di mio figlio, 35 anni fa, e quella gioia viene costantemente rinnovata quando ricevo quotidianamente Nostro Signore a Messa
Dorothy Day

5. I santi sapevano che la Messa è senza tempo. La Messa rappresenta il mistero pasquale di Dio. In altre parole, a Messa non ci limitiamo a ricordare la morte e resurrezione di Gesù, ma la riviviamo, entrando in quel momento atemporale e testimoniando l’effusione delle grazie salvifiche sul mondo.

Gesù … [è] l’Agnello ucciso ma che vive per sempre, rinnovando in ogni istante la sua passione attraverso la continua celebrazione delle Messe in tutto il mondo
Beato Giacomo Alberione

La Messa rende presente il sacrificio della Croce






San Giovanni Paolo II

Ci sono molti altri motivi per andare a Messa, molti altri motivi per sforzarsi di trovare il profondo significato che i santi riuscivano a vedere.

Terminerò con un’ultima citazione motivazionale di San Leonardo da Porto Maurizio (e scommetto che l’abbia pronunciata con un sorriso malizioso):

O voi, gente delusa, cosa state facendo? Perché non vi affrettate ad andare in chiesa per ascoltare più Messe che potete?




Fonte it.aleteia.org/SUOR THERESA ALETHEIA NOBLE

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €15.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome