Terremoto. Un boato nella notte a Firenze. Epicentro nel Mugello, 4.5 il livello. Numerosi i danni a edifici. Scuole chiuse

Terremoto, grande paura per uno sciame simico nella notte con epicentro tra Scarperia e San Piero e Barberino di Mugello, in provincia di Firenze. 

La scossa più importante alle 4.37 con magnitudo rilevata dall’Ingv di 4.5. Due minuti dopo replica di 3.0 e alle 4.42 di 3.2. In precedenza due altre forti scosse, di magnitudo 3.2 e 3.4, avvenute rispettivamente alle 3.39 (profondità 8 chilometri) e alle 3.42 (profondità 9 chilometri).

Terremoto
4.37 con magnitudo rilevata dall’Ingv di 4.5

Allarme in un’area piuttosto vasta. La scossa più forte è stata avvertita chiaramente a Firenze, Prato, Pistoia, Empoli, San Miniato e Montecatini, ma anche a Bologna, Perugia, Siena e Pisa.

In precedenza segnalate altre cinque scosse inferiori a magnitudo 3 dalle 22.30 di domenica notte. Danni agli edifici sono segnalati nella zona del Mugello. Scuole chiuse a Barberino, Vaglia, Vicchio, Marradi e Borgo San Lorenzo.

La terra trema anche in mattinata. Nuove scosse in mattinata: di 3.0 alle 6.17, di 3.1 alle 6.19 e di 3.2 alle 6.29 a testimoniare che lo sciame sismico non si è arrestato.

Traffico ferroviario sospeso. In seguito alle scosse di terremoto registrate in Mugello è stato sospeso il traffico ferroviario nel nodo di Firenze per verifiche tecniche sulle linee. Bloccata anche l’Alta velocità tra Firenze e Bologna oltre al traffico regionale, secondo quanto si apprende da Rfi.

Paura a Firenze. Grande paura a Firenze per la scossa di 4.5 avvenuta in piena notte. Molti cittadini si erano già svegliati alle 3.42 per la scossa di 3.4, ma quella delle 4.37 ha destato il panico. Il sisma è stato chiaramente avvertito in tutti i quartieri ed in alcune zone la gente è scesa in strada. Centralino dei vigili del fuoco preso letteramente d’assalto. La scossa è stata chiaramente avvertita su tutta la dorsale appenninica, dall’Emilia Romagna all’Umbria.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome