Papa Francesco rientra a Roma e invoca per la Cina ‘divine benedizioni’

AFP3465134_tnPapa Francesco si è congedato oggi dalla Corea, decollando dalla Base Aerea di Seoul alle 13, ora locale, quando in Italia erano le 6 del mattino. Il volo papale atterrerà all’aeroporto romano di Ciampino verso le 17.45 e di lì il Papa raggiungerà in elicottero il Vaticano.

Come per il viaggio di andata, anche durante la rotta verso Roma Papa Francesco ha fatto giungere telegrammi di saluto ai presidenti degli 11 Paesi sorvolati, nell’ordine: Corea, Cina, Mongolia, Russia, Bielorussia, Polonia, Slovacchia, Austria, Slovenia, Croazia e Italia. E’ una prassi ed una gentilezza che ogni volta che lìaereo del Pontefice attraversa lo spazio aereo di uno stato, venga inviato un telegramma alla massima autorità dello spazio stesso.

Per quello che riguarda la Cina è invece un’eccezione vera e propria, poichè è la prima volta che un aereo papale attraversa lo spazio aereo di quel grande paese. Nel viaggio di Giovanni Paolo II in Corea ad esempio – lo spazio aereo della Cina, non fu concesso.

In particolare quindi, il telegramma al presidente cinese, Xi Jinping, e ai suoi concittadini, riveste una singolare opportunità di dialogo;  il Papa ha rinnovato i propri auguri invocando, scrive, “divine benedizioni per la vostra terra”.

E gratitudine Papa Francesco ha espresso ancora alla presidentessa coreana, Park Geun-hye, accompagnandola da una preghiera di “pace e benessere” per “l’amato popolo coreano”.

“Affettuosa benedizione” è anche quella che il Papa invia all’Italia, assieme agli auguri di “serenità e prosperità”, nel telegramma indirizzato al presidente, Giorgio Napolitano.

Pechino_Mongolia_2.

I TESTI ORIGINALI DEI  TELEGRAMMI

Nel viaggio di ritorno verso Roma, al momento di lasciare la Corea, nel sorvolare poi gli spazi aerei di Cina, Mongolia, Russia, Bielorussia, Polonia, Slovacchia, Austria, Slovenia e Croazia, e rientrando infine in Italia, il Papa fa pervenire messaggi telegrafici ai rispettivi Capi di Stato.

Di seguito pubblichiamo i telegrammi inviati ai Presidenti di Corea, Cina, Mongolia, Russia e Bielorussia:

HER EXCELLENCY PARK GEUN-HYE
PRESIDENT OF THE REPUBLIC OF KOREA
SEOUL

AS I DEPART KOREA FOR MY RETURN FLIGHT TO ROME, I WISH TO EXPRESS MY DEEP GRATITUDE TO YOUR EXCELLENCY AND THE BELOVED KOREAN PEOPLE. I INVOKE DIVINE BLESSINGS UPON YOU ALL AS I RENEW MY PRAYER FOR PEACE AND WELL-BEING ON THE KOREAN PENINSULA.

FRANCISCUS PP

HIS EXCELLENCY XI JINPING
PRESIDENT OF THE PEOPLE’S REPUBLIC OF CHINA
BEIJING

RETURNING TO ROME AFTER MY VISIT TO KOREA, I WISH TO RENEW TO YOUR EXCELLENCY AND YOUR FELLOW CITIZENS THE ASSURANCE OF MY BEST WISHES, AS I INVOKE DIVINE BLESSINGS UPON YOUR LAND.

FRANCISCUS PP.

PRESIDENT TSAKHIAGIIN ELBEGDORJ
PRESIDENT OF MONGOLIA
ULAANBAATAR

AS I FLY OVER MONGOLIA UPON RETURNING FROM MY VISIT TO KOREA, I RENEW MY BEST WISHES TO YOUR EXCELLENCY AND YOUR FELLOW CITIZENS AND THE ASSURANCE OF MY PRAYERS FOR THE NATION.

FRANCISCUS PP.

HIS EXCELLENCY VLADIMIR PUTIN
PRESIDENT OF THE RUSSIAN FEDERATION
MOSCOW

AS I FLY OVER RUSSIA ON THE RETURN FROM MY PASTORAL VISIT TO KOREA, I RENEW MY BEST WISHES TO YOUR EXCELLENCY AND YOUR FELLOW CITIZENS AND THE ASSURANCE OF MY PRAYERS FOR THE NATION.

FRANCISCUS PP.

HIS EXCELLENCY ALEXANDER LUKASHENKO
PRESIDENT OF THE REPUBLIC OF BELARUS
MINSK

AS I FLY OVER YOUR NATIONAL TERRITORY UPON MY RETURN FROM KOREA, I RENEW MY BEST WISHES TO YOUR EXCELLENCY AND YOUR FELLOW CITIZENS AND THE ASSURANCE OF MY PRAYERS FOR THE NATION.

FRANCISCUS PP.

A cura di Redazione Papaboys fonte: Radio Vaticana / Sala Stampa Santa Sede

Sostieni Papaboys 3.0

Se sei arrivato o arrivata a leggere fino qui è evidente che apprezzi il nostro Sito. Ed anche ciò che scriviamo. Lo facciamo da 10 anni con il cuore, senza interessi economici o politici, solo perché il cuore ci chiama a farlo. CI DAI UNA MANO?

Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Termini

Totale Donazione: €20.00

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome