Signore Gesù, libera me e la mia famiglia da ogni male!

Signore Gesù, libera me e la mia famiglia da ogni male!

Recitiamo insieme questa sera prima di dormire, questa potente preghiera di liberazione, per dormire nella serenità e nella pace, e permettere a Gesù di entrare con dolcezza nella nostra casa.

Preghiera di liberazione

LIBERA ME E LA MIA FAMIGLIA

Gesù, liberami da ogni male che è in me, per opera del maligno.

Liberami da qualche sua influenza particolarmente forte,

forse causata da qualche maleficio.

Stendi le tue mani potenti

a difendermi e a soccorrermi.

Manda su di me i tuoi Angeli per tenere lontano

e scacciare qualunque forza malvagia.

Abbi compassione di me

e salvami da ogni minaccia e da ogni danno.

Gesù, libera la mia famiglia da tutti i mali.

Visita la mia casa e tieni lontano da essa le insidie del maligno.

Manda i tuoi Angeli a custodire, proteggere e scacciare da essa ogni potenza malefica. Effondi sulla mia famiglia la tua benedizione.

Entri nella mia casa la tua grazia, la tua pace perché tutti i membri della famiglia possano vivere nella libertà, nella salute e nell’amore.

LIBERAMI DAL MALE

Signore Gesù, se del male è stato fatto su di me, sulla mia anima, sul mio corpo, sul mio lavoro, sulla mia famiglia, con la tua potenza, per la tua misericordia, per tuo volere, fa’ che io da questo stesso momento possa ritornare in piena grazia, in completa salute e in perfetta unione al volere della Santissima Trinità.

Te lo chiedo, o Gesù, per i tuoi meriti, per il tuo Sangue Prezioso sparso sulla Croce, per i dolori della Vergine Madre e per l’intercessione del patriarca San Giuseppe.

A gloria della Santissima Trinità. Amen.

preghiera di guarigione

LIBERACI, O SIGNORE

Chiediamo la liberazione dagli spiriti cattivi che provoca-no mali spirituali, psichici, materiali.

Ad ogni invocazione rispondiamo: liberaci, o Signore.

Da tutti gli spiriti cattivi

Dallo spirito di orgoglio e di ambizione

Dallo spirito di odio e di vendetta

Dallo spirito di ira e di violenza

Dallo spirito di ribellione e di dominio

Dallo spirito di invidia e di gelosia

Dallo spirito di egoismo e di avarizia

Dallo spirito di impurità e di immoralità

Dallo spirito di gola e di ozio

Dallo spirito di maldicenza e di calunnia

Dallo spirito di tristezza e di scoraggiamento

Dallo spirito di angoscia e di paura

Dallo spirito di insicurezza e di instabilità

Dallo spirito di confusione e di agitazione

Dallo spirito di depressione e di disperazione

Dallo spirito di suicidio e di morte

Dallo spirito di ateismo e di incredulità

Da ogni forma di maleficio e di stregoneria

Da ogni danno o insidia di satana sul corpo e sull’anima

Da ogni danno o insidia di satana sulla famiglia e sul lavoro

INVOCAZIONI A GESU’ PER GLI AMMALATI

Ad ogni invocazione rispondiamo: abbi pietà di noi.

Gesù,

– Tu che sei venuto nel mondo per togliere il peccato, causa di tutti mali

– Tu che sei passato predicando il Vangelo, liberando indemoniati, guarendo infermi

– Tu che hai invitato a Te tutti gli afflitti e gli oppressi per dar loro sollievo

Gesù,

– Tu che hai guarito la donna che da 12 anni soffriva di emoraggia e con grande fiducia aveva toccato il lembo della tua veste

– Tu che hai liberato dal male la figlia della Cananea per la preghiera umile, fiduciosa, perseverante della madre

– Tu che hai liberato il figlio epilettico per la fede e la preghiera del padre

– Tu che hai dato la vista al cieco nato alla piscina di Siloe

– Tu che hai guarito l’uomo da 38 anni paralizzato che nessuno immergeva nella piscina miracolosa Gesù,

– Tu che hai richiamato in vita la bambina, figlia di Giairo, appena morta

– Tu che hai ridato vivo alla madre vedova di Nain il figlio morto che già veniva portato al cimitero

– Tu che hai consolato il lutto delle sorelle di Lazzaro richiamando in vita il loro fratello che già da quattro giorni giaceva nel sepolcro

– Tu che hai guarito lebbrosi, fatto camminare paralitici, ridato la vista ai ciechi, l’udito ai sordi, la favella ai muti, e hai risvegliato alla vita i morti

Gesù,

– Tu che hai sofferto nella carne i più gravi dolori e che puoi capire il nostro dolore e alleviarlo

– Tu che hai sofferto nel cuore le più gravi ferite morali e che puoi capire le ferite del nostro cuore e medicarle

– Tu che con l’esempio della pazienza durante la Passione ci hai insegnato ad accettare in ogni caso la volontà di Dio

– Tu che con la tua Morte hai vinto la nostra morte e con la tua Risurrezione ci hai assicurato la nostra risurrezione e la vita eterna

A cura di Stefano Santi per la Redazione Papaboys

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome