Si conclude il mese mariano. Medjugorje: siamo in tempo a lasciare la via della morte!

Si conclude questa sera il mese dedicato alla Vergine in tutta la Chiesa. Vogliamo riflettere con l’ultimo messaggio che è arrivato da Medjugorje, in attesa di quello del giorno 2 novembre.

RILEGGIAMO L’ULTIMO MESSAGGI DELLA GOSPA

“Cari figli, voi avete la grande grazia di essere chiamati ad una nuova vita attraverso i messaggi che io vi do. Figlioli, questo è tempo di grazia, il tempo e la chiamata alla conversione per voi e per le generazioni future. Perciò vi invito, figlioli, pregate di più e aprite il vostro cuore a mio Figlio Gesù. Io sono con voi, vi amo tutti e vi benedico con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

mEDJUGORIE.ROSARIO.PAPABOYS

Commento di Padre Livio da Radio Maria al messaggio del 25 ottobre

Come sapete i messaggi del 25 del mese sono rivolti prevalentemente alla Parrocchia di Medjugorje e a quella grande parrocchia ideale che è formata da tutti quelli che hanno risposto alla chiamata della Regina della Pace.

La Madonna nei messaggi del 25, ripete continuamente il messaggio principale di Medjugorje: la conversione!

È essenziale l’invito alla conversione ed anche alla preghiera, poiché la conversione è la sintesi del Vangelo.

Gesù stesso ha iniziato la sua vita pubblica, riprendendo la predicazione di San Giovanni Battista, e specificandola, dicendo: “convertitevi e credete al Vangelo, il Regno di Dio è vicino”, e il Regno di Dio era Gesù stesso.

La chiamata alla conversione è la missione della Chiesa nel corso della storia ed oggi ha un valore particolare perché c’è una grande fuga delle persone dalla fede, specialmente in occidente.

“Cari figli, voi avete la grande grazia di essere chiamati ad una nuova vita attraverso i messaggi che io vi do”.

Ecco perché la Madonna è instancabile nel chiedere e nel richiamare alla conversione, in questo tempo di grazia, tempo in cui Lei è presente.

L’essenza nei messaggi della Regina della Pace è quello di chiamarci a ritornare a Suo Figlio Gesù.

Medjugorje (149)

La Madonna ripete così spesso questo messaggio della conversione, anche perché noi ascoltiamo, leggiamo il messaggio e diciamo: “l’ho già sentito questo”, e rimandiamo alla prossima volta, sperando che ci sia qualche messaggio che soddisfi di più la nostra curiosità. Infatti la Madonna nel messaggio del 25 Settembre ha detto: ”Figlioli, quanto avete risposto alla mia chiamata, Dio sa. Io vi invito di nuovo: non è tardi, decidetevi per la santità e per la vita con Dio nella grazia della pace”.

La Madonna è instancabile nel richiamare alla conversione, ma noi siamo instancabili nel fare i sordi, non La ascoltiamo, non prendiamo a cuore il suo invito alla preghiera e al cambiamento di vita.

La conversione è il cambiamento della vita: lasciare una vita di peccato, una vita di menzogna, una vita di tenebre, una vita lontana da Dio, una vita come quella di chi corre in un labirinto, “vagando qua e là”, senza una meta per la vita stessa, dove ci sono le false luci dell’effimero, le false gioie che ingannano, finendo nell’abisso senza fondo del male, della morte, lasciare questa via, la via della rovina.

Conversione è lasciare questa vita, per tornare sulla via della salvezza, la via del cammino verso l’Eternità, il cammino verso il Cielo e nel medesimo tempo cambiare radicalmente la vita, aprendo il proprio cuore a Gesù.

medjugorje

È una battaglia, il combattimento spirituale lo si fa nel cuore, è nel cuore che Dio ci chiama e ci fa sentire il rimprovero della coscienza, è nel cuore che Dio ci fa sentire le parole di ammonimento, come fece dopo il peccato originale. Dio scese nel giardino mentre i progenitori si erano nascosti e gridò: “Adamo dove sei?”; e in questa chiamata “Adamo dove sei?”, invece di Adamo, mettiamo il nostro nome. Ecco ognuno si la faccia questa domanda:

“Dove sei? Dove stai andando?, Dove ti sei nascosto?”

“Figlioli, questo è tempo di grazia, il tempo e la chiamata alla conversione per voi e per le generazioni future”.

Ai molti che hanno perso la fede, che si sono allontanati da Dio, che sono in balia delle cose che passano, a tutta questa gente, che è la grande maggioranza in occidente, la presenza della Madonna è una grande grazia per essere chiamati ad aprire il cuore a Gesù e a una vita nuova.

Siamo ancora in tempo a lasciare la via della rovina, la via della perdizione, della morte, della schiavitù, in balia del potere delle tenebre.

Una volta la Madonna disse: “satana si prende gioco di voi”. Questa è una vita maledetta, non è la vita nella libertà, nella felicità, è la via della schiavitù e della disperazione.

La Madonna fa risuonare la chiamata alla conversione nei suoi messaggi, ma poi Dio chiama ognuno nel proprio cuore, e a questa grande grazia della chiamata deve corrispondere la nostra risposta, cioè rispondere alla chiamata di Dio alla conversione. La festa dei Santi e la commemorazione dei defunti è uno squarcio di luce che si apre davanti ai nostri occhi, lo squarcio di luce dell’Eternità, lo squarcio di luce della comunione dei santi e della Chiesa pellegrina nel tempo.

Quante moltitudini ci hanno preceduto nell’Eternità, che sono in Paradiso, che sono in Purgatorio! In questa Chiesa della salvezza noi speriamo che ci siano anche i nostri cari. Chiediamoci: io sono sulla strada che porta al Cielo? Sono sulla strada del Paradiso? Se morissi oggi, quale sarebbe il giudizio di Dio su di me?

Gesù giudica con giustizia e la giustizia di Dio è misericordiosa, ma pur sempre giusta, giusta nel senso che Dio perdona tutti i peccati, ma vuole il pentimento, il cambiamento di vita, vuole gente che abbia un cuore puro, un cuore cristiano, abbia un pensiero cristiano, un parlare cristiano, un agire cristiano.

Medjugorje preghiera della notte

Possiamo concretizzare l’appello alla conversione in questi giorni con un appuntamento con la Confessione e possiamo aiutare i nostri cari, nel caso che fossero in Purgatorio, partecipando alla Santa Messa, e facendo la Comunione in grazia di Dio noi possiamo affrettare il tempo della loro entrata nel Paradiso, accorciando il tempo della loro sofferenza. Ricordiamo che l’obbiettivo della nostra vita è il Cielo, e quindi sarebbe bello che tanti che sono sulle strade della menzogna e della morte, in questi giorni, rispondendo alla chiamata della Madonna, si mettessero sulla via della salvezza; allora sì che la Madonna potrebbe dire: “Grazie per aver risposto alla mia chiamata”.

In questo messaggio c’è una espressione quasi nuova: “la chiamata alla conversione per noi e per le generazioni future”. La Madonna ci ha detto che in un mondo senza Dio non c’è né felicità né vita Eterna, ma convertendoci, non soltanto salviamo la nostra anima, ma assicuriamo alle generazioni future un mondo di pace, un tempo di primavera.

Facciamo risuonare nel cuore la chiamata a una vita nuova.

Viviamo nei prossimi giorni intensamente nella preghiera, cerchiamo di essere esempio per come rispondiamo ai messaggi della Regina della Pace.

SCRIVI UNA RISPOSTA

Scrivi il commento
Inserisci il tuo nome